Tutto sul pane casareccio di Genzano IGP: il pane dei Castelli Romani | Paesi del Gusto

Tutto sul pane casareccio di Genzano IGP: il pane dei Castelli Romani

Francesco Garbo  | 05 Dic 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti

I Castelli Romani, non molto distanti da Roma, sono una zona ricca di prodotti tipici deliziosi. Oggi scopriamo un pane molto famoso per la sua mollica morbida e la crosta molto croccante, il pane ideale per un panino con la porchetta di Ariccia o anche per una semplice bruschetta con olio e pomodorini: il Pane Casareccio di Genzano IGP. Scopriamo quali sono le sue caratteristiche, gli ingredienti e il metodo di produzione.

Caratteristiche tipiche del Pane di Genzano

Il Pane di Genzano viene prodotto con farina di tipo 0 e 00 e la sua caratteristica principale è il cruschello che viene usato per rendere il pane più croccante e saporito. La zona di produzione, per essere considerato IGP, è appunto quella di Genzano, un comune in provincia di Roma. La lievitazione di questo pane avviene grazie al lievito madre che viene impiegata in un pre-impasto chiamato anche “biga“. Dopo la prima lievitazione vengono formate le pagnotte tonde o i filoni che vengono fatti lievitare in casse di legno con teli di canapa spolverizzati con il cruschello che riveste completamente l’esterno del pane. La cottura avviene in forno a legna per un tempo variabile a seconda della pezzatura del pane che può andare da 0,5 a 2,5 kg.

Come riconoscerlo e come gustarlo al meglio

Questo tipo di pane era diffuso già nel 1600, lo testimonia l’episodio in cui il principe Cesarini Sforza decise di donare al Papa questo particolare pane. Prodotto così importante da dedicare una festa a settembre giunta quest’anno alla 35 esima edizione. Essendo realizzato con la pasta madre questo tipo di pane rimane morbido anche per più giorni. Come accennato in apertura, questo pane è perfetto per un panino con la porchetta, magari accompagnato da qualche formaggio del luogo, o anche per un panino con il prosciutto. Se invece decidete di bruscarlo libererà profumi molto interessanti e potete utilizzarlo come antipasto se accompagnato con olio a crudo o anche come merenda con marmellata o crema di nocciola spalmabile. Il vero Pane Casareccio di Genzano IGP è riconoscibile grazie a un bollino in materiale commestibile che viene applicato sulla forma prima che questa venga infornata.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur