Pesce finto ricetta tradizionale della Nonna | Paesi del Gusto

Se vuoi far mangiare il pesce finto ai bambini, prova la ricetta del pesce finto

Adriano Bocci  | 31 Gen 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti
Pesce finto, di patate, tonno, maionese e capperi, su un piatto.

Quasi 2 bambini su 3 non vuole mangiare il pesce. Un dato statistico che nasconde una verità di cui tutti, più o meno, siamo consapevoli. Ma sapevate che il pesce ha tantissimi benefici per la salute, e la sua assunzione sin dalla più tenera età dovrebbe essere praticamente sempre presente nella dieta dei più piccoli?

Un’idea per far “digerire” il pesce anche ai bambini sta in una ricetta tramandata dalle nonne, quella del pesce finto. Forme giocose, sapori “nascosti” e tanta creatività faranno felici grandi e piccini a tavola: ecco come.

Scenografico e insolito: il pesce finto è uno dei simboli della cucina piemontese

La cucina del Piemonte, di Giovanni Goria
La cucina del Piemonte, di Giovanni Goria. Ottienilo qui. Anche in formato Kindle

La ricetta del pesce finto ha origini piemontesi, risalente al 1800, come citato nel libro “La cucina piemontese” di Giovanni Goria. Inizialmente, era preparato con tonno fresco lessato e sbriciolato. La forma a pesce del piatto era un espediente per renderlo più appetibile e divertente, specialmente tra le classi meno abbienti, utilizzando il tonno sott’olio che è, da sempre, un ingrediente economico. La ricetta si diffuse molto rapidamente in Italia, diventando un antipasto popolare.

Come preparare il pesce finto


Spalma il pesce finto su dei crostini fumanti

Ingredienti

  • 600 grammi di patate
  • 240 grammi di tonno sott’olio (3 scatolette)
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati
  • 1 limone piccolo
  • Aneto fresco
  • Sale
  • Pepe (facoltativo)
  • Per la decorazione: 1 patata grande, mezza carota, 1 cappero

Procedimento

  • Lessate le patate con la buccia fino a che diventano morbide, poi schiacciatele ottenendo una purea asciutta.
  • Aggiungete il tonno sgocciolato, i capperi, un ciuffo di aneto, la buccia grattugiata di limone e iniziate a mixare aggiungendo gradualmente succo di limone per ottenere una consistenza compatta e morbida.
  • Assaggiate e regolate di sale, aggiungendo pepe se desiderato.
  • Modellate il composto a forma di pesce, usando le mani.
  • Per la decorazione, tagliate la patata a spicchi per simulare le squame e aggiungete ciuffi di carote julienne per la coda.
  • Aggiungete un occhio di cappero al “pesce”.

Conservate in frigorifero fino a tre giorni. È consigliabile preparare la base in anticipo, e assemblare le decorazioni poco prima di servire.

Ci avete messo poco tempo per prepararlo, e avete ancora tempo da spendere con i piccoli? Continuate a leggere: dopotutto, abbiamo fatto il secondo piatto in anticipo, che dovrà riposare, ma nel frattempo, perché non preparare il primo?

Come preparare la pasta arcobaleno

Che ne dite di un po' di pasta arcobaleno?
Che ne dite di un po’ di pasta colorata per i bambini?

La Pasta Arcobaleno è un piatto che si distingue per la sua vivacità e allegria, ideale per attrarre l’attenzione dei bambini e stimolare il loro interesse verso il cibo sano. Questa ricetta non solo è un tripudio di colori, ma è anche un modo eccellente per introdurre diverse verdure nella dieta dei più piccoli. La combinazione di pasta integrale e verdure fresche rende questo piatto non solo nutriente, ma anche deliziosamente gustoso.

Ingredienti

  • 300 grammi di pasta colorata (come farfalle o penne)
  • 1 peperone rosso
  • 1 zucchina
  • 100 grammi di broccoli
  • 100 grammi di mais
  • 1 carota
  • 160 grammi di tonno in scatola (sgocciolato)
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe qb

Procedimento

Pasta colorata di Nonno Mario
Prendete un po’ di pasta colorata per le occasioni speciali!

  • Cuocete la pasta in acqua salata seguendo le indicazioni sulla confezione. Scolatela al dente.
  • Tagliate il peperone, la zucchina e la carota a dadini; dividete i broccoli in piccoli fiori.
  • In una padella capiente, fate soffriggere l’aglio nell’olio. Aggiungete le verdure tagliate, iniziando da quelle che richiedono più tempo di cottura (broccoli e carote).
  • Dopo qualche minuto, unite le zucchine e il peperone. Aggiungete il mais.
  • Quando le verdure sono quasi cotte, aggiungete il tonno sgocciolato alla padella, mescolando delicatamente per non sminuzzarlo troppo.
  • Fate saltare il tutto per alcuni minuti, fino a quando il tonno è ben caldo e le verdure sono cotte ma ancora croccanti.
  • Unite la pasta cotta alle verdure e al tonno, mescolate bene per amalgamare gli ingredienti.
  • Regolate di sale e pepe a piacere. Servite la pasta calda, con un filo d’olio a crudo se desiderato.

Leggete anche come creare con loro dei piccoli cammelli di pasta sfoglia o come fargli finalmente mangiare i broccoli.

Adriano Bocci
Adriano Bocci


Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur