Pinza de la Marantega, la ricetta tipica veneta

Condividi con:
Print

Pinza de la Marantega, la ricetta tipica veneta

La Pinza de la Marantega è un dolce caratteristico del Veneto che, in questo articolo, cercheremo di farvi conoscere meglio, sia dal punto di vista culinario, che da quello della tradizione. Tipico dolce della Befana, prende il nome proprio dalla traduzione del suo nome in dialetto veneto, Marantega appunto. Nel giorno dell’Epifania, a Venezia si tiene una meravigliosa regata, tutta in costume: stiamo parlando della famosa Regata delle Befane, nata dall’estro comunitario dell’antica società di canotaggio di Venezia chiamata la Bucintoro. All’arrivo, percorso il tratto centrale del Canal Grande da San Tomà fino al Ponte di Rialto, viene appesa una calza di grandi dimensioni proprio per l’occasione.

Ingredients

Scale

Ingredienti:

Pe la vostra Pinza de la Marantega dovrete munirvi di:

  • 125 g di farina gialla da polenta
  • 250 ml di latte
  • 60 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 50 g. di farina 00
  • 55 g di uvetta sultanina
  • 10 g di pinoli
  • 3 fichi secchi
  • 1/2 mela
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 bicchierino di grappa
  • buccia di un’arancia grattugiata
  • semi di finocchio
  • burro e pane grattugiato
  • un pizzico di sale

Instructions

Preparazione

Tenete presente le caratteristiche dei singoli ingredienti, come l’uvetta che, prima di essere utilizzata, va lasciata in ammollo con la grappa per una mezz’ora circa. Nel frattempo tagliate la mela a pezzetti insieme ai fichi secchi. Prendete l’acqua, il latte e portateli quasi a ebollizione. Aggiungete la farina, il sale e cuocete per una media di venti minuti mescolando o aggiungendo dell’acqua nel caso si dovesse asciugare. Solo una volta terminata la cottura potrete aggiungere i vari ingredienti: pinoli, fichi secchi, zucchero, burro, mandorle e lievito. Raggiunto un equlibrio nella distribuzione degli ingredienti, versate il tutto nella tortiera imburrata, aspettate che il composto pareggi la sua livellatura e versate i semi di finocchio.

Accendete il forno e, non appena raggiunta la temperatura di 180 gradi, infornate e lasciate cuocere per 40 minuti. La vostra Pinza de la Marantega è pronta per essere gustata, ottima sia fredda che ancora in temperatura.

Hai fatto questa ricetta?

Condividi una foto e taggaci (@paesidelgusto) non vediamo l'ora di vedere cosa hai realizzato!

Video di Gusto