Pittule, ricetta originale salentina

Jun Wang  | 01 Lug 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti

Le pittule sono una specialità culinaria tipica del Salento, situata nella parte meridionale della Puglia. Si tratta di focaccine fritte a base di pasta di pane, che assumono una forma piatta e tondeggiante. Le pittule vengono preparate con pochi ingredienti semplici, ma il loro sapore è ricco e saporito. La pasta di pane per le pittule è composta principalmente da farina di grano duro, acqua, lievito e sale. L’impasto viene lasciato lievitare per un breve periodo di tempo, solitamente un’ora o poco più, per ottenere una consistenza morbida e soffice. Successivamente, si formano delle palline di impasto che vengono schiacciate leggermente per ottenere la forma caratteristica delle pittule.

SCHEDA SINTETICA

  • Preparazione: 15-20minuti
  • Cottura: 5 minunti
  • Dosi: Per 4 persone
  • Difficoltà: Media

Ingredienti

500 g di farina di grano duro
300 ml di acqua
10 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale
Olio di semi di arachide per friggere

 

Caratteristiche

Provenienza: Puglia
Tipologia piatto: Antipasto, contorno
Sapore: Vegano
Dove fare la spesa: Gastronomia

Preparazione

Passaggi per la preparazione:9

  • 5 preparazione generale
  • 2 cottura
  • 2 impiattamento
  1. In una ciotola grande, sciogliere il lievito nell’acqua e lasciar riposare per qualche minuto fino a quando inizia a formarsi una schiuma leggera.
  2. Aggiungere la farina di grano duro e il sale all’acqua con il lievito. Mescolare bene fino a ottenere un impasto omogeneo. Se l’impasto risulta troppo appiccicoso, aggiungere un po’ di farina in più; se risulta troppo secco, aggiungere un po’ di acqua.
  3. Coprire la ciotola con un canovaccio pulito o pellicola trasparente e lasciare l’impasto a lievitare in un luogo caldo per circa un’ora o fino a quando raddoppia di volume.
  4. Dopo il periodo di lievitazione, l’impasto sarà morbido e soffice. A questo punto, è possibile aggiungere gli ingredienti opzionali come prezzemolo, peperoncino, olive o cipolla. Mescolare bene in modo che gli ingredienti si distribuiscano uniformemente nell’impasto.
  5. Riscaldare abbondante olio di semi di arachide in una padella a bordi alti o in una pentola fino a raggiungere la temperatura di frittura, che dovrebbe essere intorno ai 180-190°C.
  6. Prendere una porzione di impasto e formare delle palline delle dimensioni di una noce. Schiacciarle leggermente per ottenere la forma piatta e tondeggiante delle pittule.
  7. Immergere le pittule nell’olio caldo, facendo attenzione a non sovraccaricare la padella. Friggerle per alcuni minuti su entrambi i lati, fino a quando non si dorano e diventano croccanti.
  8. Una volta cotte, utilizzare una schiumarola per rimuovere le pittule dall’olio e metterle su un piatto foderato con carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.
  9. Le pittule possono essere gustate calde o fredde. Puoi servirle come antipasto o contorno, accompagnandole con salse come pomodoro fresco, salsa di pomodoro, formaggio fuso o salumi.

Vino da abbinare

Primitivo

Jun Wang
Jun Wang


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur