Pizzelle

Condividi con:

Descrizione:
Le pizzelle, dette anche nevole o ferratelle, vengono prodotte su tutto il territorio regionale.

Si tratta di cialde cotte con un apposito “ferro” composto da due piastre graziosamente scanalate che danno al prodotto la caratteristica forma e decorazione, in genere quadrettata o rotondeggiante. L’impasto, a base di uova e farina e di consistenza piuttosto morbida, viene posto tra le due piastre del ferro precedentemente scaldato e la cottura avviene tenendo questo sulla fiamma, prima da un lato e poi dall’altro.

La tradizione vuole che il tempo necessario per la cottura sia quello che occorre per recitare un “Ave Maria” per un lato ed un ” Pater Nostro” per l’altro. La tradizione di forgiare i ferri con lo stemma o le iniziali del proprietario da un lato e la data di fabbricazione dall’altro lato, permette di affermare che, già alla fine del 1700, questi ferri erano largamente presenti nelle famiglie abruzzesi.

Tradizionalmente le “pizzelle” erano dolci matrimoniali che venivano preparati ed offerti a tutti gli invitati che si recavano a visitare la dote esposta dalla sposa.

Fonte: Atlante dei prodotti tradizionali d’Abruzzo – ARSSA Regione Abruzzo, 2004

Video di Gusto