Polenta bianca

PaesidelGusto  | 10 Gen 2019  | Tempo di lettura: < 1 minuto

zona di produzione: Val Bormida ed entroterra savonese

curiosità: La polenta bianca, piatto antichissimo, così chiamata perché fatta con farina di grano e non di mais, è nota in zona come piatto dei poveri per la compresenza di elementi semplici ma sostanziosi capaci di soddisfare anche l’appetito più vorace di chi lavora nei campi o in montagna, ma resa delicata nel sapore dal sugo dei porri.
caratteristiche: Polenta bianca perchè elaborata con la farina più nobile di grano, si accompagna ad un condimento a base di panna, porri e funghi porcini.

preparazione: Ingredienti: 1 kg di patate, 300 g di farina bianca,1 bicchiere e 1/2 di olio, 1/2 latte, 1/2 litro di panna, 3 fette di funghi secchi, porri, pepe, sale.
Preparazione: mettere le patate con un po’ d’olio di oliva in una pentola profonda con poca acqua; aggiungere la farina di grano e un pizzico di sale. Fare cuocere tutto con poco fuoco per un’ora, rimescolando sempre. Aggiungere un bicchiere d’olio. Rovesciare la polenta su un vassoio, livellarla con un piatto e tagliarla a fette con un filo da cucire un po’ spesso. Nel frattempo preparare il sugo: tagliare i porri a rondelle, farli cuocere in un tegame con poca acqua, aggiungere olio, far cuocere più o meno un’ora e aggiungere la panna, il latte, i funghi secchi. Salare e pepare. Condire la polenta con il sugo bollente.

Fonte: La vetrina di Agriligurianet.it – Regione Liguria 2005

PaesidelGusto
PaesidelGusto


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur