Primavera: 5 cibi che non possono mancare in questo periodo

Francesco Garbo  | 21 Mar 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Ormai siamo entrati nella stagione più viva e fiorita di tutto l’anno: la primavera. Per molti è la stagione migliore perché il clima è mite e gradevole per trascorrere giornate all’aria aperta e gli alberi regalano fioriture bellissime da vedere. La primavera passa anche per la tavola, infatti è in questa stagione che si possono mangiare frutta e verdura molto saporita e fondamentale per il nostro corpo per rimuovere le tossine accumulate durante l’inverno. Come nel caso degli asparagi, potentissima arma detox per purificare il nostro organismo. Ecco dunque gli alimenti più rappresentativi della primavera che non possono mancare nella nostra spesa.

Fragole

Le fragole sono uno dei frutti più amati della primavera. In realtà sono dei falsi frutti perché il vero frutto è rappresentato dai semini gialli. Molto dolci e profumate, questo lo sapevano anche gli antichi romani che le chiamavano fragrans per il loro incredibile profumo. Preziose perché ricche di vitamina C e antiossidanti. Le fragole possono essere utilizzate in moltissime ricette come ad esempio il gelato di fragola, la torta con crema pasticcera e fragole o anche gustate semplicemente condite con il limone.

Asparagi

Una delle verdure che più rappresenta la primavera sono gli asparagi, profumati e gustosi e possono essere cucinati in molti modi. Perfetti se cotti al vapore e conditi con olio e limone in modo semplice sono un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Due i tipi di asparagi più conosciuti ovvero gli asparagi comuni e gli asparagi selvatici molto più piccoli ma molto più saporiti. Ottimi come contorno ma anche come protagonisti all’interno ad esempio di una pasta con asparagi e funghi porcini o anche rivestiti di speck e grigliati. Ricchi inoltre di vitamine A, C, E, K.

Carciofi

I carciofi sono una verdura sana che può essere utilizzata in cucina in mille modi diversi. Oltre a essere buoni, sono preziosi per i numerosi benefici apportati alla nostra salute. I carciofi non sono altro che fiori commestibili, originari del Mediterraneo. Potete cuocerli alla guidia interi o anche friggerli immergendoli dalle foglie al gambo. I carciofi sono ottimi anche consumati crudi in un’insalata.

Spinaci

Buoni sia cotti che crudi gli spinaci sono utili per la nostra salute perché mineralizzanti, antianemici ed energetici. Nel nostro immaginario gli spinaci sono fonte di forza e vigore, basti pensare a Braccio di ferro che dopo averli consumati riusciva a compiere imprese impensabili. Per gli Arabi che li portarono in Europa tra il 1200 e il 1300, gli spinaci erano fondamentali. Perfetti se mangiati crudi così da evitare di disperdere preziosi nutritivi, magari in un’insalata con prugne disidratate e scaglie di grana. Se invece decidete di cuocerli fatelo direttamente in padella con pochissima acqua, le foglie sono talmente tenere che si cuoceranno in pochi minuti.

Rucola

Il suo sapore leggermente amarognolo è davvero unico e inconfondibile. Consumata esclusivamente a crudo viene utilizzata in insalate ma sopratutto sulla pizza. Già gli antichi romani usavano la rucola per aromatizzare i piatti. La rucola è ricca di nutrienti, tra cui vitamina A, vitamina C, vitamina K, calcio, ferro e antiossidanti. Per una ricetta diversa dal solito provate a fare un pesto di rucola sostituendo il classico basilico.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.


©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur