Prodotti tipici della provincia di Chieti

Home » Prodotti » Pagina 2

prodotti tipici della provincia di Chieti sono fortemente legati al gusto regionale, alle specificità del territorio e alla ricchezza enogastronomica che ha sempre rappresentato a livello storico e culturale.

Nell’obiettivo di consumare solo prodotti italiani, la provincia di Chieti può essere considerata come un vero e proprio contenitore di ricchezze della terra, dall’allevamento all’agricoltura, senza dimenticare la passione per i prodotti lavorati.

Che si tratti di primi o secondi piatti, che si pensi agli antipasti o ai dessert, i prodotti enogastronomici di Chieti e provincia si caratterizzano per i criteri di specialità, specificità ed eccellenza territoriale, con numerosi riconoscimenti tra i Prodotti agroalimentari tradizionali, le Indicazioni geografiche tipiche e le Denominazioni di origine protetta.

La tutela dei prodotti alimentari tipici è realizzata, infatti, attraverso denominazioni che hanno rispondenza a livello regionale (PAT), nazionale (STG, IGP) e comunitario (DOP). L’Italia, con i suoi quasi 300 riconoscimenti europei, è lo stato con il maggior numero di prodotti tutelati, seguita da Francia e Portogallo.

Salumi, formaggi, prodotti della pasticceria o dei forni: i prodotti tipici della provincia di Chieti sono su Paesi del Gusto, il portale del mangiare tipico italiano.

Mosto cotto

Mosto cotto

Il mosto cotto viene prodotto nell'intero territorio della regione Abruzzo ed è utilizzato normalmente per la preparazione di dolci tipici in particolare per i ripieni. Si presenta come un liquido denso dal colore...

Giuncata Abruzzese, Sprisciocca

Giuncata Abruzzese, Sprisciocca

Prodotto tipico delle tradizionali aziende abruzzesi ad indirizzo misto. Nato come prodotto fresco per autoconsumo immediato è oggi reperibile in tutti i punti vendita e nei mercati rionali. Si tratta di prodotti...

Serpentone, lu Serpentone

Serpentone, lu Serpentone

Area di produzioneComune di Fara Filiorum Petri (CH)   DescrizioneIl serpentone (localmente ‘lu serpendone’) prende il nome dalla caratteristica forma simile a un serpente arrotolato su se stesso...