Prodotti tipici dell'Emilia Romagna

Home » Prodotti » Pagina 4

I prodotti tipici dell’Emilia Romagna sono un tesoro di ricchezze che ruota intorno alla “grassa” Bologna. Così viene chiamata infatti la città felsinea che, insieme a Napoli, si contende il titolo puramente onorifico di capitale della gastronomia italiana.

A Bologna, e in generale all’Emilia Romagna, è associata infatti la cultura della lasagna e del tortellino, delle sfoglie e del ragù, e di tutto quel patrimonio di piatti tipici emiliani e prodotti tipici romagnoli che nell’immaginario comune sono la summa del buon mangiare.

Non è dunque difficile stupirsi quando si pensa alla quantità di piatti tipici dell’Emilia Romagna che fanno parte integrante dei prodotti tipici italiani a tutto tondo.

Prodotti tipici emiliani

La lista potenziale dei prodotti tipici emiliani rasenta l’enormità, ed è dunque molto difficile individuare il tutto in poche frasi. Tra questi capolavori del gusto possiamo citare, in maniera puramente esemplificativa, il pasticcio di maccheroni alla ferrarese, i passatelli in brodo, la piadina, i savoiardi, la sfogliata (anche detta torta degli Ebrei) e la spongata di Busseto.

Per quanto riguarda la pasta, poi, i cappellacci di zucca, le tagliatelle (sia dolci che salate) e gli strozzapreti completano un quadro fatto anche dalle già citate lasagne.

Piatti tipici Emilia Romagna

Quando parliamo di piatti tipici dell’Emilia Romagna è forse più conveniente analizzare il profilo gastronomico provincia per provincia, quando non addirittura città per città.

Se Ferrara è la città della salama da sugo, del melone e dell’aglio a Modena è d’uopo usare l’aceto balsamico, a Parma produrre il Parmigiano e il prosciutto cotto, mentre Bologna si conferma madre della pasta.

Leggi tutto

Colli di Imola DOC

Colli di Imola DOC

Zona di produzione: i comuni di Fontanelice, Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Imola, Dozza, Castel San Pietro Terme e Ozzano dell'Emilia, in provincia di BolognaVitigni: Colli di Imola Bianco: vitigni a bacca bianca...

Topino d’Ognissanti

Topino d’Ognissanti

Farina “0”, uovo, lievito, latte, burro, aromi naturali.L’impasto viene lavorato sino ad ottenere la forma di un topo. Per formare gli occhi, si usano due chicchi di uva sultanina.   Territorio...

Salsa alle verdure

Salsa alle verdure

Materia prima: pomodoro, carote, fagiolini, sedano, peperoni, cipolle.Tecnologia di lavorazione: si fanno bollire i pomodori per due ore, si passano al passaverdure e si aggiungono le verdure una alla volta a distanza...

Fungo di Borgotaro IGP

Fungo di Borgotaro IGP

Tipo di prodotto:Si tratta dei carpofori delle seguenti varietà di Boletus derivate da crescita spontanea: Boletus aestivalis, Boletus pinicola, Boletus aereus, Boletus edulis.Le condizioni ambientali dei boschi...