Prodotti tipici della provincia di Imperia

Home » Prodotti

prodotti tipici della provincia di Imperia sono fortemente legati al gusto regionale, alle specificità del territorio e alla ricchezza enogastronomica che ha sempre rappresentato a livello storico e culturale.

Nell’obiettivo di consumare solo prodotti italiani, la provincia di Imperia può essere considerata come un vero e proprio contenitore di ricchezze della terra, dall’allevamento all’agricoltura, senza dimenticare la passione per i prodotti lavorati.

Che si tratti di primi o secondi piatti, che si pensi agli antipasti o ai dessert, i prodotti enogastronomici di Imperia e provincia si caratterizzano per i criteri di specialità, specificità ed eccellenza territoriale, con numerosi riconoscimenti tra i Prodotti agroalimentari tradizionali, le Indicazioni geografiche tipiche e le Denominazioni di origine protetta.

La tutela dei prodotti alimentari tipici è realizzata, infatti, attraverso denominazioni che hanno rispondenza a livello regionale (PAT), nazionale (STG, IGP) e comunitario (DOP). L’Italia, con i suoi quasi 300 riconoscimenti europei, è lo stato con il maggior numero di prodotti tutelati, seguita da Francia e Portogallo.

Salumi, formaggi, prodotti della pasticceria o dei forni: i prodotti tipici della provincia di Imperia sono su Paesi del Gusto, il portale del mangiare tipico italiano.

Coniglio alla ligure

Coniglio alla ligure

Il coniglio alla ligure è un piatto tipico della Regione Liguria, realizzato da lungo tempo nella tradizione contadina della cucina ligure e che prevede, tra gli altri, l’uso delle olive taggiasche, altro prodotto...

Formaggio di alpeggio di Triora

Formaggio di alpeggio di Triora

Materia prima: latte intero o parzialmente scremato, da razza piemontese. Alimentazione: foraggio fresco d'alpeggio del Monte Saccarello.Tecnologia di lavorazione: si porta il latte crudo a circa 37 gradi, aggiungendovi...

Formaggetta di mucca

Formaggetta di mucca

Materia prima: latte intero, da razza piemontese. Alimentazione: foraggio fresco o secco della zona.Tecnologia di lavorazione: si porta il latte crudo a circa 37-38 gradi, aggiungendovi caglio liquido. Dopo la...

Brùsso dell’Alta Valle Arroscia

Brùsso dell’Alta Valle Arroscia

zona di produzione: Alte Valli Argentina, Arroscia e Nerviacuriosità: Il brùsso, contenuto nello "scorso" (piccolo recipiente circolare di legno di ciliegio provvisto di coperchio), accompagnava i lavoratori...

Pecorino di malga

Pecorino di malga

zona di produzione: Alta Valle Arroscia, con produzioni nelle altre valli dell'imperiese (dall'Alta Val Roja all'Alta Valle Impero)curiosità: Era consuetudine che, attraverso le principali vie di comunicazione con...

Caprino da grattugia

Caprino da grattugia

Materia prima: latte puro caprino.Tecnologia di lavorazione: si porta il latte crudo alla temperatura di coagulazione, aggiungendovi caglio liquido. Coagula in 15 minuti. Dopo la rottura della cagliata, si lascia...