Molise

prodotti tipici molisani si configurano come una vera e propria carta d’identità del territorio regionale, che si estende dalle vette degli Appennini fino alle spiagge dell’Adriatico.

Dal bifernino alle montagne del Matese, senza dimenticare le spiagge di Termoli con i loro trabucchi, la vasta quantità di prodotti tipici molisani è caratterizzata da gusti decisi e da una tradizione contadina che si è evoluta anche nel suo rapporto con la tavola.

Molti dei piatti tipici molisani vengono preparati oggi utilizzando il tartufo scorzone, una presenza piuttosto diffusa nelle zona collinari e montagnose della regione, oppure la patata lunga di San Biase, i funghi porcini e prataiolo, la cipolla di Isernia e i fagioli di Riccia.

Piatti tipici del Molise

Molti dei piatti tipici molisani conservano una autenticità che parte anche dal nome. I cavatelli, simili a degli gnocchetti e chiamati “cuzze” in dialetto, sono conditi con i funghi, con la zucca, le rape, la salsiccia e non solo.

Molto diffusi anche i maccheroni, conditi con sughi di carne o con il pesce, le minestre di verdure e legumi e i tagliolini. Tra i secondi piatti troviamo spesso l’agnello,, la carne di capra e di maiale, le frittate e il pesce, particolarmente i polpi, la spigola o le triglie.

Tra i dolci molisani possiamo invece gustare la torta rustica di mandorle, la mpigna e il sanguinaccio alla molisana (con sangue di maiale, mosto, caffè, cioccolato e mandorle), nonché i pepatelli molisani (altrimenti detti Mbepatiell’), biscotti che vengono preparati a Natale.

Il piatto tipico del Molise? Sicuramente il fiatone, una sorta di raviolo che viene riempito di verdure e formaggio e fritto.

Prodotti tipici del Molise

Tra i prodotti tipici del Molise ritroviamo inoltre il caciocavallo di Agnone, la cui stagionatura rende il sapore più intenso e particolare; il capofreddo che ricorda la soppressata calabrese, ed è fatto con i prodotti di scarto della lavorazione del maiale; il caprino di Montefalcone nel Sannio, formaggio morbido prodotto con il latte delle capre locali.

Nei campi di Venafro si coltiva estivamente la centofoglie, o scarola venafrana, una individia delicata e ricca di benefici, utilizzata nella zuppa alla santè. 

Leggi tutto
Raffaioli

Raffaioli

Area di produzione: Agnone (IS).Metodiche di lavorazione: Le materie prime sono: uova, zucchero, farina, ammoniaca.Si montano i tuorli d'uovo con lo zucchero fino a farli diventare spumosi, quindi, si aggiungono la farina, l'ammoniaca e gli albumi...