Sardegna

Home » Prodotti » Pagina 29

prodotti tipici sardi ci segnalano, in maniera evidente e diretta, come le tradizioni e la cultura di questa regione siano state arricchite, nel corso della storia, da popoli e contaminazioni spesso molto distanti tra loro.

Non tutta italiana, ma sicuramente pienamente mediterranea, la Sardegna ha sviluppato una predilezione per una cucina ricca, che include allo stesso modo prodotti di terra e di mare, carne e pesce, formaggi e vini, dolce e salato.

Prodotti sardi

I prodotti tipici della Sardegna si caratterizzano, come già detto, per una facile alternanza tra prodotti della pesca, dell’agricoltura e dell’allevamento. Nelle zone costiere la cucina marinara è arricchita da ingredienti di alto valore, come le aragoste (Olbia) e i gamberi, che vengono conditi con la Vernaccia, mentre nel cagliaritano è diffusa la bottarga, prodotto di recupero della lavorazione del tonno.

Nell’entroterra, la cucina trova nella semola di grano duro la sua evidenza migliore: già nel XVII secolo la “pasta di Cagliari” era apprezzata su tutte le coste continentali. Da provare almeno una volta è la favata, tra i migliori piatti tipici sardi, realizzata con fave, ritagli di carne di maiale e varie verdure.

formaggi sardi vedono una vastissima presenza del pecorino, prodotto unicamente con il latte della pecora sarda, e di ulteriori formaggi da latte caprino e ovino, mentre quelli di latte vaccino sono marginali. Particolare è il caso del casu marzu, o casu frazigu, una varietà di formaggio che viene naturalmente intaccato all’interno dalle lavre dell’insetto Piophila casei, che ne alterano (arricchendolo) il sapore e la consistenza.

Pani sardi

La Sardegna è una terra del pane, e non solo per la presenza del pane Carasau, una sfoglia sottila che viene consumata in molti modi diversi.

Tra i pani sardi troviamo infatti anche il Pistocu (simile al carasau ma più spesso), il Civraxu (una pagnotta di pane lievitato tipica del Campidano), il Cocoi a pitzus, il Modditzosu, lo Tzichi e la Spianada.

Dolci tipici sardi

Il più celebre dei dolci tipici sardi è la seada, una sorta di crêpe con pecorino fresco, limone e miele e servito fritto. Molto buone le Casadinas (o formaggelle), così come le Pàrdulas, l’Arazanda e i Papassinus.

Pasta tipica sarda

I primi piatti della tradizione sono realizzati con una serie di paste di semola di grano duro preparate da esperte e sapienti mani. È il caso, ad esempio, dei malloreddus (di forma allungata, serviti con sughi di carne o formaggio) o dei culurgiones (simili ai ravioli con ripieno di formaggio e menta).

Anche la fregola, di forma sferoidale, è uno dei prodotti tipici sardi e viene preparata in tanti piatti tipici della Sardegna e non solo. Può essere consumata al sugo o in brodo.

Leggi tutto

Fagiolo tianese

Fagiolo tianese

Territorio interessato alla produzione: La zona di produzione del fagiolo e del fagiolino tianese comprende tutto l’agro del comune di Tiana e quelle particelle confinanti al perimetro...

Fagiolo bianco di Terraseo

Fagiolo bianco di Terraseo

Territorio interessato alla produzione: Il fagiolo bianco di Terraseo viene prodotto nell’areale del comune di Narcao, nella zona storica sarda del Sulcis, e più precisamente nella zona di Terraseo, dove...

Cuppetta, lattuga

Cuppetta, lattuga

Territorio interessato alla produzione: Comune di Sestu e comuni limitrofi.   Descrizione sintetica del prodottoAppartenente alla famiglia delle compositae, genere Latuca, questa varietà di lattuga è...

Arancio di Muravera

Arancio di Muravera

Territorio interessato alla produzione: Si tratta di un prodotto commercializzato allo stato fresco, che proviene da un gruppo di varietà di arancio coltivate nel Sarrabus (Comuni di Muravera, San Vito...