Home » Prodotti » Sicilia » Agrigento » Arancia di Ribera DOP

Arancia di Ribera DOP

Arancia di Ribera DOP
Arancia di Ribera DOP, prodotto tipico siciliano

L’arancia di Ribera è un prodotto tipico della Sicilia. Si tratta di una variante di arancia che viene coltivata esclusivamente nel comune di Ribera (provincia di Agrigento).

Scheda prodotto: arancia di Ribera

  • Sinonimi e termini dialettali: Vaniglia di Ribera
  • Territorio di produzione: Ribera
  • Quantità: La produzione avviene a Ribera ed ammonta ad un centinaio di tonnellate destinate per lo più all’autoconsumo
  • Periodo di raccolta: novembre – aprile

Caratteristiche

L’arancia di Ribera fa parte del gruppo delle arance bionde caratterizzate dal colore chiaro della polpa. L’albero è di grandezza media e il suo frutto è piccolo, di forma arrotondata o leggermente ovale, ricco di semi, con un peso da 60 a 80 gr.

La scorza è spessa, di colore arancio carico, con polpa di colore arancio chiaro, non molto succosa, con un basso tasso di acidità ed un tasso medio di zucchero.

Il gusto dolciastro la rende particolarmente apprezzata dai bambini, mentre i consumatori abituali di arance non la stimano molto, preferendogli varietà (Sanguinello o Tarocco) in cui appare la componete acidula che essi considerano, non senza motivo, come una caratteristica del frutto.

La cultivar Washington Navel, appartenente al gruppo delle bionde ombelicate, è conosciuta per la sua origine anche come arancia brasiliana e che da sola copre oltre il 90% dell’intera superfice agrumetata che si aggira intorno ai seimila ettari.

L’arancia di Ribera, la cui raccolta inizia a novembre e si protrae fini ad aprile, ha trovato nella zona di coltivazione un microclima favorevole che le conferisce ottime qualità organolettiche. Il pregiato frutto, privo di semi e dal gusto gradevolissimo, ha una superficie papillata, apice tondeggiante ed è caratterizzato dalla presenza all’estremità inferiore di un ombelico (navel) da cui prende la denominazione.

È a polpa bionda, senza semi e dal gusto gradevolissimo. Contiene vitamine A, Bl, B2, PP, vitamina C, sali minerali e zuccheri. Un’arancia dal peso medio di 100 grammi contiene 50 mg di vitamina C, antinfluenzale e antitumorale. La riberella possiede componenti nutrizionali ben equilibrati, di pronta assimilazione e di facile digeribilità.

Cenni storici

Sono stati gli Arabi ad introdurre la coltura dell’arancio in Sicilia, nel X secolo. Tuttavia sembra che le varietà dal sapore dolce, quali la “Vaniglia”, siano arrivate più tardi, verso il 1400, importate dalle Indie e dalla Cina da marinai genovesi.

Non si conosce esattamente l’origine della varietà “Vaniglia” (arancia di Ribera) che, probabilmente, risulta da incroci spontanei e da riproduzioni agamiche successive avvenute nella zona in cui questa varietà è attualmente diffusa.