Buccellato di Lucca

Buccellato di Lucca
Buccellato di Lucca, prodotto tipico toscano

Il buccellato di Lucca è un prodotto tipico della Toscana. Questo dolce, particolarmente diffuso nel lucchese, è preparato in zona e in varie forme e ricette sin dall’epoca romana.

Cenni storici e curiosità sul buccellato di Lucca

Il nome buccellato deriva da buccella, nome latino che designa il boccone. In epoca romana questo piatto veniva preparato unendo vari panini in una ciambella o corona.

La stessa tradizione è adottata nella città toscana, dove però il buccellato di Lucca è dolce. Lo si prepara ancora in forma a ciambella, ma anche come panino. È, a conti fatti, un “pane nobile”, poiché al suo interno si aggiungono anche latte, uva passa, anice, burro e uova.

Scheda prodotto

  • Descrizione sintetica: Il buccellato di Lucca è un dolce rotondo o di forma allungata, di colore bronzeo. È morbido e fragrante, le pezzature sono di 300-600-900 grammi. Viene venduto fresco, lo stesso giorno di produzione, e pertanto non viene confezionato, ma incartato al momento della vendita. Si consuma con vino, vin santo, panna e caffè, ricotta e rum. Si produce dalla fine dell’Ottocento.
  • Territorio interessato alla produzione: Provincia di Lucca.

Cenni storici e curiosità

Il buccellato di Lucca deve la sua tradizionalità alla particolare combinazione degli ingredienti, alla specificità della lavorazione, che è rimasta invariata nel tempo e alla particolarità del gusto.

Buccellato di Lucca ricetta

Ingredienti

  • Farina 00 550 g
  • Zucchero semolato 150 g
  • Lievito di birra 10 g
  • Acqua 220 ml
  • Uovo 1 tuorlo
  • Burro 50 g
  • Uvetta 50 g
  • Semi di anice 20 g
  • Sale q.b.
  • Olio EVO q.b.

Preparazione

In una ciotola con acqua si lascia ammollare l’uvetta. Utilizzando una impastatrice o con le mani si lavora l’impasto con farina, zucchero e aggiungendo il lievito sciolto in acqua tiepida.

Quando l’impasto indurisce progressivamente si aggiungono il tuorlo d’uovo e il burro. Successivamente si incorporano semi d’anice, l’uvetta e il sale. Si lavora con le mani l’impasto ungendole con un po’ d’olio.

L’impasto va fatto riposare per circa 3 ore, dopodiché si lavora formando una ciambella, che andrà messa in una teglia adatta. Si incide l’impasto lungo il perimetro e si fa lievitare per un’ora. Si fa cuocere il Buccellato di Lucca per 180 °C per circa 45 minuti.

Seguici su Facebook