Home » Prodotti » Piemonte » Asti » Cardo gobbo di Nizza Monferrato

Cardo gobbo di Nizza Monferrato

Cardo gobbo di Nizza Monferrato
Cardo gobbo di Nizza Monferrato, prodotto tipico piemontese

Il cardo gobbo di Nizza Monferrato è un prodotto tipico del Piemonte, frutto di un lavoro di agricoltura che è particolarmente consolidato nel territorio del Monferrato.

Si tratta di una specifica varietà della Cynara cardunculus L. in varietà altilis, caratterizzata da cromie poco accentuate e forme nodose, con scarse infiorescenze e corpo turgido, adatto a uno specifico consumo alimentare.

Il cardo, ortaggio diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo, ha trovato nell’areale della valle del Fiume Belbo, tra Nizza Monferrato e Castelnuovo Belbo, le condizioni ideali per la coltivazione. Infatti i terreni sabbiosi ed alluvionali, che costeggiano il fiume Belbo e i suoi affluenti, consentono la produzione di cardi di eccellente qualità.

La tutela del cardo gobbo di Nizza Monferrato è presente su un doppio fronte. La Regione Piemonte lo riconosce come PAT – Prodotto agroalimentare tradizionale; è, al contempo, un presidio Slow Food.

Territorio interessato alla produzione: L’area di produzione del cardo comprende Nizza Monferrato (AT) e i comuni limitrofi.

Cenni storici e curiosità sul cardo gobbo di Nizza Monferrato

Il cardo si diffonde nei terreni del Belbo già a partire dai primi del Novecento. È allo stesso periodo che si rifanno i primi riconoscimenti, in particolare durante le manifestazioni di orticoltura e frutticoltura di Casale Monferrato. Qui, il cardo gobbo è citato esplicitamente per le sue particolari caratteristiche qualitative.

L’aggettivo “gobbo” è legato alla naturale piegatura che subisce il cardo nei mesi invernali, quando viene coperto dal terreno per evitarne il congelamento. La pianta, naturalmente tendente alla ricerca della luce, si piega così verso l’alto, assumendo una forma ricurva.

La pratica è prevalente nella zona del Monferrato, mentre intorno a Saluzzo la protezione dalle temperature invernali è delegata a un “impacchettamento” con fogli di carta.

Questi permettono di mantenere il cardo gobbo di Nizza Monferrata in posizione eretta, conferendo allo stesso tempo morbidezza e colore diafano.