Home » Prodotti » Toscana » Arezzo » Castagna mondigiana del Pratomagno, mondistollo

Castagna mondigiana del Pratomagno, mondistollo

Descrizione sintetica del prodotto
È un frutto di dimensioni medio-grandi e colore marrone chiaro, con rade striature più scure; la forma è ellittico-arrotondata, l’apice appiattito e il tegumento, pur presentandosi abbastanza invaginato, si separa con poca difficoltà. Per il suo aspetto questa castagna a volte viene scambiata per marrone. La maturazione dei frutti ha luogo nella seconda decade di ottobre.

 

Territorio interessato alla produzione: Provincia di Arezzo.

 

Cenni storici e curiosità
La castagna mondigiana deve la sua qualità alla cultivar di origine locale e alla tradizionale tecnica di essiccazione che ha luogo in essiccatoi nei quali viene alimentato un fuoco di legno di castagno. Le castagne vengono talvolta consumate secche, ma di solito sono utilizzate per la produzione di farine.