Home » Prodotti » Sardegna » Cagliari » Ciliegie sott’aceto

Ciliegie sott’aceto

Materia prima: ciliege (o marasche e visciole).

Tecnologia di lavorazione: si scelgono delle ciliege di buona qualità, si taglia il peduncolo a metà e si mette in un vaso di vetro insieme alle spezie ricoprendo d’aceto precedentemente bollito. In alcune regioni (Sardegna) usano mettere un pizzico di zucchero. Si chiude il barattolo e si ripone in luogo fresco.

Maturazione:

Area di produzione: Sardegna e, in tono minore, in altre parti d’Italia.

Calendario di produzione: estate.

Note: questa preparazione, molto in uso fino a qualche decennio fa, serviva per accompagnare carni grasse e cacciagione, ma poteva essere consumata tale e quale, come un normale contorno, al pari dei peperoni o altri sottaceti.