Home » Prodotti » Lazio » Latina » Circeo DOC

Circeo DOC

Zona di produzione: i comuni di Latina, Sabaudia, San Felice Circeo e Terracina in provincia di Latina

Vitigni: Circeo Bianco: uve Malvasia di Candia sino a un massimo del 30%; Trebbiano toscano per non meno del 60%; altri vitigni a bacca bianca autorizzati e/o raccomandati per la provincia di Latina sino a un massimo del 30%. Rosso e Rosato: uve Merlot per almeno l’85% e altri vitigni a bacca rossa autorizzati e/o raccomandati per la provincia di Latina sino a un massimo del 15%. Trebbiano e Sangiovese (anche Rosato): da uve dei vitigni omonimi per un minimo dell’85% e da altri vitigni a bacca bianca o rossa autorizzati e/o raccomandati per la provincia di Latina sino a un massimo del 15%

Gradazione alcolica minima: Bianco 10,5 gradi. Rosato, Sangiovese e Trebbiano 11 gradi. Rosso 11,5 gradi

Tipologie: Bianco (nelle tipologie Secco, Amabile e Frizzante), Rosso (Secco, Amabile) Novello, Rosato (Secco, Amabile) Trebbiano, Sangiovese (anche Rosato)

Caratteristiche organolettiche: Circeo Bianco: colore giallo paglierino piu’ o meno intenso; odore caratteristico, vinoso, delicato e sapore secco o amabile, armonico, sapido e fresco. Rosso: colore rubino piu’ o meno intenso, odore caratteristico, vinoso; sapore asciutto o amabile, pieno armonico, tannico. Rosato: colore rosato piu’ o meno intenso con riflessi violacei; odore fine, gradevole, sapore secco o amabile, armonico, delicato, vellutato. Circeo Sangiovese: colore rubino pii’ o meno intenso; profumo caratteristico, fragrante; sapore asciutto sapido, armonico. Trebbiano: colore giallo paglierino chiaro; profumo caratteristico, delicato, gradevole; sapore secco fresco, sapido con retrogusto caratteristico.

Abbinamenti: Rosso: primi piatti piuttosto strutturati e carni sia bianche che rosse alla griglia. Bianco: piatti di pesce azzurro arrosto o in umido, fritti misti, mozzarella di bufala, fiordilatte e frittate Rosato: salumi, minestroni di verdure, ricotta romana, coda alla vaccinara.

Riferimenti normativi: Il riconoscimento della Doc “Circeo” è avvenuto con DPR 14.06.96 pubblicato sulla GU del 10.07.96