Home » Prodotti » Toscana » Arezzo » Cortona DOC

Cortona DOC

Zona di produzione: parte del territorio del comune di Cortona, nella provincia di Arezzo.

Vitigni: Cortona Rosato: uve Sangiovese (40-60%), Canaiolo nero (10-30%) e altre varietà a bacca nera non aromatiche della zona. Cortona Vin santo: uve Trebbiano toscano e/o Grechetto e/o Malvasia bianca lunga, in percentuale non inferiore all’80%, a cui possono essere aggiunte quelle di altri vitigni a bacca bianca della zona. Cortona Vin santo occhio di pernice: uve Sangiovese e/o Malvasia nera (minimo 80%) ed eventualmente con quelle di altri vitigni a bacca nera della zona. Monovarietali bianchi (Chardonnay, Grechetto, Pinot Bianco, Riesling Italico, Sauvignon): uve del corrispondente vitigno in percentuale non inferiore all’85% ed eventualmente con quelle di altri vitigni a bacca bianca della zona. Monovarietali rossi (Cabernet sauvignon, Gamay, Merlot, Pinot nero, Sangiovese e Syrah): uve del corrispondente vitigno in percentuale non inferiore all’85% ed eventualmente con quelle di altri vitigni a bacca rossa della zona

Gradazione alcolica minima: Bianchi e Rosati 11 gradi. Rossi 12 gradi. Vin Santo 17 gradi.

Tipologie: Chardonnay, Grechetto, Pinot bianco, Riesling italico, Sauvignon, Cabernet sauvignon, Gamay, Merlot, Pinot nero, Sangiovese, Syrah, Rosato, Vin santo e Vin santo occhio di pernice

Caratteristiche organolettiche: Cortona Cabernet sauvignon: colore che varia dal rosso rubino al granato, odore intenso, caratteristico, speziato; sapore pieno, armonico, asciutto. Cortona Rosato: colore che varia dal rosato al rosso non carico, profumo fruttato e delicato e sapore asciutto, delicato, armononico. Cortona Vin santo: colore che va dal giallo dorato all’ambrato intenso e profumo etereo, intenso, caratteristico di frutta matura; sapore ampio, vellutato, con intensa rotondità.

Abbinamenti: Cortona Rosato: panzanella, crostini alla toscana, lardo di Colonnata, caciotta toscana, pappa al pomodoro, zuppa di lenticchie e carne bianca. Vin santo e Vin santo Occhio di Pernice: vini da dessert ideali assieme alla pasticceria secca tradizionale toscana. Monovarietali bianchi (Chardonnay, Grechetto, Pinot Bianco, Riesling Italico, Sauvignon): marzolino, panzanella, minestra di riso, acquacotta, minestrone e torta con acciughe. Monovarietali rossi (Cabernet Sauvignon, Gamay, Merlot, Pinot nero, Sangiovese e Syrah): secondi piatti a base di carne rossa, cacciagione e zuppe di legumi.

Riferimenti normativi: La Doc Cortona è stata riconosciuta con DM dell’1.09.1999, pubblicato sulla GU del 07.09.1999