Home » Prodotti » Piemonte » Biella » Coste della Sesia DOC

Coste della Sesia DOC

Zona di produzione: nelle province di Biella e Vercelli

Vitigni:
Coste della Sesia Rosso (anche Novello) e Rosato: almeno 50% da Nebbiolo, Bonarda, Vespolina o Croatina. Possono concorrere alla produzione di detti vini altri vitigni a bacca rossa non aromatici delle province di Vercelli e Biella.
Bianco: esclusivamente dal vitigno Erbaluce.
Coste della Sesia Nebbiolo o Spanna, Vespolina, Bonarda o Uva rara e Croatina: da uve del vitigno omonimo per almeno l’85%; possono concorrere, per la restante parte, altri vitigni non aromatici delle province di Vercelli e Biella

Gradazione alcolica minima: 11 gradi (Bianco 10,5)

Tipologie: Bianco, Rosso (anche Novello), Rosato, Nebbiolo, Bonarda, Vespolina e Croatina.

Caratteristiche organolettiche:
Rosso: secco, rosso rubino, intenso, tendente all’aranciato se invecchiato; odore fine, caratteristico, intenso; sapore asciutto e armonico.
Bianco: secco di colore giallo paglierino piu’ o meno intenso, profumo fine, intenso, caratteristico, sapore secco, armonico, caratteristico.
Croatina: tranquillo, secco, di colore rosso vivo più o meno intenso, odore vinoso, caratteristico, intenso e sapore secco, equilibrato, di corpo.
Bonarda: secco con colore rosso rubino più o meno intenso, odore fine, intenso, persistente e sapore sapido, equilibrato, talvolta vivace.
Nebbiolo: secco, di colore granato, tendente all’aranciato se invecchiato, profumo intenso, caratteristico, sapore secco, di buon corpo, caratteristico.

Abbinamenti:
Coste della Sesia Rosso: arrosti e selvaggina, minestre e formaggi a pasta dura.
Rosato: antipasti misti, piatti a base di uova e verdura.
Bianco: trote in salsa e altri pesci di acqua dolce e antipasti magri.

Riferimenti normativi: Riconoscimento della Doc con DM 14.09.96 pubblicato sulla GU del 27.09.96, modificato dal DD 17.02.97 pubblicato sulla GU n.61 del 14.03.97