Home » Prodotti » Lombardia » Cremona » Cotechino cremonese “vaniglia”

Cotechino cremonese “vaniglia”

La denominazione di Cotechino è legata al termine cotica con il quale s’indica la cotenna ovvero la pelle del maiale utilizzata nella lavorazione di questo prodotto.
In realtà, la versione cremonese del cotechino quella alla vaniglia ha una maggiore percentuale di carni magre e contiene poche cotenne.

 

Area di produzione
Il Cotechino alla vaniglia è prodotto nella provincia di Cremona.

 

Caratteristiche
Di consistenza morbida ed elastica, il Cotechino cremonese ha una forma allungata e non troppo grande e una consistenza medio – fine. Insaccato in budello naturale o vescica, ha un peso di un chilogrammo circa.

 

Cenni storici e curiosità
La denominazione di Cotechino alla vaniglia non è legata alla presenza di vaniglia nella lavorazione, quanto a un gusto particolarmente dolce e delicato per la presenza di una ridotta quantità di parti grasse del maiale e per un periodo di stagionatura molto breve.
Si dice che il vero Cotechino cremonese è quello prodotto “fin dove si sentono suonare le campane del Duomo” della città di Cremona.