Home » Prodotti » Friuli Venezia Giulia » Udine » Craut Garp

Craut Garp

I crauti sono ottenuti mettendo “in concia” sotto sale o nell’aceto le foglie dei cavoli cappucci.

 

Territorio interessato alla produzione: Area della Carnia.

 

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura

Le foglie dei cavoli – capucci vengono messe “in concia” sotto sale o nell’aceto. Si tolgono le prime foglie esterne e il torsolo, poi si tagliano i cavoli a strisce sottili. Le strisce si dispongono poi nel recipiente (brent) a strati alterni ricoperti di sale. Riempito il “brent” si termina la stratificazione con uno strato di foglie (quelle esterne prima eliminate). Si copre il tutto con un coperchio e con dei pesi per tenere sotto una buona pressione il contenuto.
Dopo alcuni giorni avrà inizio la fermentazione lattica naturale del cavolo cappuccio.

 

Cenni storici e curiosità

Da sempre le popolazioni della montagna hanno conservato le produzioni in eccedenza per poi ottenere dei prodotti idonei al consumo durante le lunghe stagioni invernali.