Home » Prodotti » Friuli Venezia Giulia » Udine » Fagiolo dal Voglut, Plombin

Fagiolo dal Voglut, Plombin

Il fagiolo, caratterizzato da ilo scuro, si adatta sia alla produzione di granella verde che secca.

 

Territorio interessato alla produzione: Le vallate interne della Carnia, in provincia di Udine. In particolare: la valle del But e la Val Pesarina.

 

Cenni storici e curiosità

Nel 1924/25 Gortani nella “Guida della Carnia e del Canal del Ferro” riporta una produzione di 6541 quintali di fagiolo per l’intera Carnia. Nel “Catasto Agrario 1929-VIII – Compartimento del Veneto. Provincia del Friuli (Udine), Fascicolo 36”, primo censimento dell’agricoltura friulana pubblicato nel 1936, sono menzionate le superfici e le produzioni per la coltura del fagiolo in comune di Prato Carnico, pari nel 1928 rispettivamente a 42 ha in superficie ripetuta, ovvero consociati a mais o a patata, per una produzione di 130 quintali.
In assenza di fonti scritte riferite specificatamente alla varietà di fagioli Dal Voglut, sono state raccolte testimonianze da otto persone di sesso femminile, nate tra il 1920 ed il 1935 e residenti nei comuni di Prato Carnico (frazioni di Pradumbli, Pesariis, Prato e Osais) e Arta Terme (frazione di Piano d’Arta). Dalle testimonianze raccolte in comune di Prato Carnico e di Arta risulta che i “Dal Voglut / Plombins” vengono coltivati da oltre 50 anni. Le persone residenti ad Arta concordano nel riferire che i “Plombins” venivano coltivati lì da prima della II guerra mondiale e che successivamente sono stati in parte sostituiti da tipologie di Borlotto nei primi anni del dopoguerra.