Home » Prodotti » Veneto » Vicenza » Gallina dorata di Lonigo

Gallina dorata di Lonigo

Territorio interessato alla produzione: Zona di Vicenza e pedemontana.

La storia: La gallina Dorata di Lonigo è un’antica razza diffusa in tutta la pianura veneta. Ha la tipica morfologia del “pollo italiano” che all’inizio del secolo era diffuso in quasi tutti gli ambienti rurali del nostro Paese. Già nella prima metà del Novecento polli locali dell’area vicentina erano stati recuperati, migliorati e poi diffusi nelle campagne dalla Cattedra ambulante di agricoltura di Lonigo (VI). Soggetti di questa razza erano quindi già presenti alle varie manifestazioni prima dell’ultimo conflitto mondiale. Dagli anni Cinquanta in poi si sono perse le tracce di questa razza che, come altre, è stata per fortuna allevata da qualche agricoltore a scopo di autoconsumo, consentendole di sopravvivere fino ai giorni nostri.

Descrizione del prodotto: “La Vicentina” è una gallina di taglia media, con cresta semplice formata da 4-6 denti, con bargigli di colore rosso e tarsi e pelle di colore giallo. Il piumaggio è fulvo scuro con una mantellina leggermente dorata che scende sul petto; alcune penne della coda possono tendere al nero. I galli adulti hanno un peso variabile da 2,4 a 3 kg, mentre le femmine pesano 2,2-2,6 kg. All’età di macellazione (22 settimane) i polli pesano mediamente 2 kg. Le uova prodotte da questa razza hanno colorazione rosata e peso medio di 55-60 g. La qualità della carne, grazie anche alle tecniche di allevamento e alimentazione estensive, è ottima e perciò adatta ai consumatori più esigenti.

Processo di produzione: La gallina dorata di Lonigo è una razza molto rustica e pascolatrice. Produce ottime carni, ma cresce bene solo se allevata con sistema estensivo, quando può razzolare nei prati e nutrirsi di erbe e di mais. Questa razza, inoltre, dimostra una buona attitudine alla cova e all’allevamento della prole, e la rende assai idonea all’allevamento rurale e in aziende agrituristiche. Le produzioni tipiche sono il pollastro e il cappone, preparato castrando gli esemplari maschi e macellato solitamente in prossimità delle feste natalizie. Pregiata è anche la gallina a fine carriera: a fine produzione l’ovaiola vicentina non è considerata un prodotto di scarto come nell’allevamento intensivo, ma una vera e propria produzione di qualità. Anche se attualmente questa razza è allevata in purezza, si ottengono ottimi risultati anche incrociandola con altre razze.

Reperibilità: Essendo un prodotto di nicchia, esemplari di questa razza sono reperibili solo presso alcune aziede agricole della provincia di Vicenza.

Usi: La carne della razza dorata di Lonigo è molto apprezzata, sia cotta bollita che arrosto o allo spiedo.