Home » Prodotti » Campania » Salerno » Limone Costa d’Amalfi IGP

Limone Costa d’Amalfi IGP

Conservazione: Il Limone Costa d’Amalfi, tenuto a una temperatura di 5-9°C e a un’umidità relativa dell’85-90%, può essere conservato per 5-6 settimane.

Produzione: La tecnica tradizionale prevede la coltivazione delle piante sotto impalcature di legno di castagno su cui sono poste apposite coperture che riparano dalle avversità meteorologiche e ritardano la maturazione dei frutti.

Consumo: Il limone favorisce le difese naturali dell’organismo e protegge la parete vascolare; ha una funzione disintossicante e depurativa per l’organismo, ma anche ipotensiva e antireumatica. In cucina, il limone può essere utilizzato per preparare spremute e succhi o per aromatizzare dolci, marmellate e bevande.

Curiosità: La presenza del limone in questa splendida area a picco sul mare è documentata fin dall’XI secolo, quando, scoperta la sua efficacia nel combattere la carenza di vitamina C nell’organismo, la Repubblica di Amalfi decretò che a bordo delle navi ci fossero sempre provviste di tali frutti. Ciò incentivò l’impianto di limoneti tra il XII e il XIV secolo in spazi sempre più vasti del litorale e delle colline limitrofe.

Fonte: Disciplinare di produzione IGP del Limone Costa d’Amalfi.