Liptauer

Materia prima: latte puro ovino.

Tecnologia di lavorazione: si porta il latte crudo a circa 24-25 gradi. Dopo la coagulazione la massa viene pressata in piccoli blocchi e mescolata a paprika, cipolla, prezzemolo, senape e/o altri aromatizzanti. La salatura si effettua a secco e in pasta durante la maturazione. Matura in 15 giorni circa, in ambiente a 8-10 gradi, in cui le forme vengono scrostate, salate e impastate nuovamente.

Stagionatura: di solito non si effettua.

Caratteristiche del prodotto finito: pasta: di aspetto cremoso, di colore rosso mattone dovuto alla paprika. Sapore: piccante.

Area di produzione: prevalentemente in provincia di Trieste e in aree della Venezia Giulia passate alla sovranità jugoslava.

Calendario di produzione: tutto l’anno.

Note: nella sua formula originaria è un prodotto estinto. Il nome deriva di una località della Slovacchia da cui ha avuto origine il formaggio prodotto soprattutto in Ungheria dal latte di pecora, a pasta molle senza crosta, di sapore forte. Il “liptauer” originario è scomparso con la fine dell’impero austroungarico; oggi la materia prima è surrogata da formaggi molli, quali la ricotta e lo stracchino. Viene prodotto direttamente presso i negozi alimentari, i ristoranti e i “buffet”.