Pane di Pasqua

Pane di Pasqua
Pane di Pasqua, prodotto tipico del Montefeltro (Marche)

Il pane di Pasqua è un prodotto tradizionale italiano. Diffuso in più parti del nostro territorio, è tipicamente associato alle Marche, all’Alto Adige, all’Abruzzo, Campania e Calabria.

Sebbene in questa denominazione ricadano prodotti come il casatiello napoletano o il tortano calabrese, questa scheda fa riferimento in particolare al pane di Pasqua di Borgopace.

Si tratta di un prodotto tradizionale del Montefeltro, nella provincia marchigiana di Pesaro-Urbino.

Scheda prodotto

  • Ingredienti: farina di grano tenero, lardo macinato, zafferano, pepe, acqua, lievito naturale, sale.
  • Territorio interessato alla produzione: Nel Montefeltro, soprattutto nel comune di Borgopace in provincia di Pesaro e Urbino.

Cenni storici e curiosità

Il prodotto si presenta in forma di piccole pagnottelle, non molto differente da quello di uso quotidiano. L’elemento caratterizzante è la presenza di un ingrediente insolito come lo zafferano. Questo gli dona un colore giallo diverso da quello tipico dei prodotti a base di uova.

Questo tipo di pane viene, come vuole la tradizione, consumato nel periodo pasquale. Anticamente era destinato alla prima colazione della mattina di Pasqua, accompagnato con le uova benedette e i tipici salumi marchigiani. La tradizione norcina, in questi luoghi, si esprime ancora oggi con ricchezza.

Ricetta pane di Pasqua

La ricetta del pane di Pasqua di Borgopace non è stata mai ufficialmente codificata, perciò quella che possiamo citare è una ricetta “standardizzata”. In ogni famiglia, come d’uopo nelle ricette territoriali, ci sono varianti specifiche.

Possiamo però attestare che tutti gli ingredienti di questo pane salato (farina, lardo, zafferano, pepe, acqua, lievito e sale) si lavorano insieme. L’impasto si prepara “con calma e dedizione”, amalgamando ingredienti secchi e umidi, e lasciando lievitare.

Dall’impasto del pane di Pasqua si ricavano tante piccole pagnottelle, che vengono lasciate lievitare ulteriormente tutte insieme. L’obiettivo è quello di ottenere un pane morbido e fragrante. Questo si cuoce poi in forno e serve tiepido o freddo.

Seguici su Facebook