Sassaka

Lardo e pancetta di maiale speziati, macinati e conservati in vasi di vetro.

 

Territorio interessato alla produzione: Viene prodotta in Val Canale, nei comuni di Pontebba, Malborghetto e Tarvisio.

 

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura
Il lardo e la pancetta stesa crudi vengono posti sotto speziatura con sale e pepe e bagnati con vino nel quale era stato posto a macerare dell’aglio bianco. Dopo circa una settimana, i tranci vengono messi ad asciugare per essere poi affumicati. La fase successiva prevede la macinatura dei due prodotti con aggiunta di cipolla cruda sempre macinata; il trito viene rimescolato fino all’ottenimento di una massa omogenea e ben amalgamata ed invasettato in contenitori in vetro. La Sassaka viene consumata spalmata su fette di pane di segale.

 

Cenni storici e curiosità
Prodotto da sempre preparato nelle zone della Val Canale e probabilmente da ricondursi a tradizioni d’oltre confine (è diffuso ampliamente anche nelle contermini Carinzia e Slovenia) legate probabilmente alla necessità di utilizzare e conservare parte di lardo.