Zucchino genovese

Zucchino genovese
Lo Zucchino genovese è un prodotto tipico dell'entroterra ligure

Lo zucchino genovese è una varietà di zucchina (genere botanico Cucurbita pepo, Cucurbitacee) che trova spazio nelle coltivazioni della zona circostante Genova, dunque in uno spazio piuttosto ristretto della Riviera ligure.

Si tratta di un prodotto tutelato a livello regionale per via della qualità e delle caratteristiche apportate sulla tavola.

Zona di produzione dello zucchino genovese

Tutto il territorio dell’entroterra genovese.

Curiosità

Gli zucchini a maturazione possiedono un elevato contenuto in acqua (95%), apprezzati per il loro basso valore calorico (10/20 cal/100g), l’elevata digeribilità ed il buon contenuto in sali minerali, soprattutto potassio e fosforo.

Caratteristiche

La zucca da zucchini (Cucurbita pepo) è una specie erbacea annuale, originaria dell’America centro-settentrionale.

Preparazione dello zucchino genovese

Le zucchine hanno un ciclo primaverile estivo ma possono anche essere coltivate in inverno per produzioni in serra. Viene considerata coltura da rinnovo e non dovrebbe essere impiantata sullo stesso terreno se non dopo circa 3-4 anni, né seguire colture di altre Cucurbitacee, Solanacee e leguminose.

L’epoca di impianto è intorno ad aprile, quando cioè la temperatura dei terreno raggiunge circa 15°C, in coltura protetta si anticipa di quasi un mese.

Come cucinare lo zucchino genovese

Ingredienti

  • 1 kg di zucchini
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • origano
  • olio
  • sale

Preparazione

Far soffriggere l’aglio e il prezzemolo tritato in una padella, porvi gli zucchini puliti e tagliti a rondelle, spolverizzare con origano e sale. Coprire e far cuocere a fuoco lento stando attenti a non farli seccare troppo.

Fonte: La vetrina di Agriligurianet.it – Regione Liguria 2005

Seguici su Facebook