Pupazza frascatana

Condividi con:

Prodotto dolciario a base di miele millefiori proveniente dall’Agropontino (LT), farina tipo 00, olio extravergine di oliva (su 3 kg di miele aggiungere 1,5 h di olio), aroma all’arancio (distillato). E’ un dolce molto particolare raffigurante una figura femminile realizzata a stampo e provvista di 3 seni scoperti e pronunciati. Si narra che 2 seni servono per la produzione di latte e il terzo per la produzione di vino!

 

Aree di rinvenimento del Prodotto: Frascati (RM)

 

Cenni storici e curiosità
La Pupazza Frascatana è stata realizzata “quasi per gioco” negli anni ’60, come scherzo goliardico, ma al tempo stesso come stimolo commerciale per la produzione della pasticceria censita. Nel giro di pochissimi anni questo particolare prodotto ha acquistato successo e si è diffuso rapidamente diventando patrimonio iconografico ed economico frascatano e dei Castelli Romani in generale. Caratteristica specifica e saliente delle pupazze nella loro versione definitiva la presenza dei tre seni: due per il latte e uno per il vino dato il tessuto produttivo e sociale vitivinicolo di Frascati e dei Castelli Romani.

Video di Gusto