Quando la vigna è in centro città e in uno dei parchi più belli d’Italia: il caso della speciale vigna nell’Orto Botanico di Palermo

Maddalena  | 01 Lug 2024
Palermo

Nel cuore di Palermo, proprio in pieno centro, immersa nel verde lussureggiante di uno dei parchi più antichi e affascinanti d’Italia, si trova una vigna speciale che racconta una storia di biodiversità, tradizione e innovazione. La Vigna del Gallo “Diego Planeta”, situata all’interno dell’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo, rappresenta un angolo di paradiso per gli amanti del vino e della natura, un luogo dove la viticoltura siciliana trova la sua massima espressione. Questa vigna non è solo una celebrazione della biodiversità, ma anche un testimone tangibile dell’impegno per la conservazione e valorizzazione del patrimonio vitivinicolo dell’isola.

Un angolo di biodiversità nel cuore di Palermo

Palermo, giardino botanico
Palermo, giardino botanico

L’Orto Botanico di Palermo, fondato nel 1789, è una delle istituzioni accademiche italiane più prestigiose e un vero e proprio museo a cielo aperto. Con oltre due secoli di storia, questo orto ha permesso lo studio e la diffusione di migliaia di specie vegetali, molte delle quali originarie delle regioni tropicali e subtropicali. In questo contesto di ricchezza botanica, la Vigna del Gallo “Diego Planeta” si inserisce come un progetto innovativo nato per conservare e valorizzare i vitigni autoctoni siciliani.

La vigna, inaugurata nel 2018, occupa un’area di circa 200 metri quadri all’interno dell’Orto Botanico, nel sito dell’antico vigneto del piano di Sant’Erasmo, un tempo possedimento del duca Ignazio Vanni d’Archirafi. Custodisce 95 biotipi di vitigni autoctoni, tra cui varietà rinomate come il Grillo, il Nero d’Avola, il Frappato, il Perricone, il Catarratto e l’Inzolia, oltre a vitigni reliquia come la Prunella, la Muscaredda, il Corinto bianco, il Cutrera, lo Zuccaratu e la Visparola. Questa collezione rappresenta un patrimonio inestimabile della viticoltura siciliana e una testimonianza tangibile della biodiversità dell’isola.

La storia e le origini della Vigna del Gallo

giardino botanico, Palermo
giardino botanico, Palermo

La Vigna del Gallo deve il suo nome a Diego Planeta, considerato il “padre” della viticoltura siciliana. Planeta è stato un pioniere nella valorizzazione dei vitigni autoctoni e nella promozione della viticoltura sostenibile in Sicilia. La vigna è il frutto della collaborazione tra il Sistema Museale dell’Università di Palermo, il Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia e il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli Studi di Palermo. Il progetto è nato con l’obiettivo di creare uno spazio che non solo conservasse i vitigni autoctoni, ma che fosse anche un luogo di sperimentazione e di educazione per gli studenti e per il pubblico.

La vigna è parte dell’Associazione internazionale degli orti urbani, la Urban Vineyard Association, e contribuisce a rendere l’Orto Botanico di Palermo una destinazione imprescindibile per gli amanti del vino e della natura. L’Orto Botanico stesso ha una storia affascinante. Fondato nel XVIII secolo, è stato uno dei primi orti botanici in Italia a dedicarsi allo studio delle piante medicinali e ornamentali. Oggi, ospita oltre cinquemila specie vegetali provenienti da tutto il mondo, rendendolo uno dei luoghi più ricchi di biodiversità in Europa. La Vigna del Gallo si inserisce in questo contesto come un esempio di come la memoria storica possa essere valorizzata attraverso pratiche di viticoltura sostenibile e innovativa.

Un patrimonio unico nel panorama vitivinicolo mondiale

Palermo
Palermo

Visitare la Vigna del Gallo e l’Orto Botanico di Palermo è un’esperienza unica che permette di immergersi nella storia, nella cultura e nella biodiversità della Sicilia. La vigna non è solo un luogo dove si coltivano uve di alta qualità, ma anche uno spazio di educazione e di sperimentazione, dove si può imparare di più sulla viticoltura siciliana e sulle pratiche sostenibili che la caratterizzano. Per gli amanti del vino, la Vigna del Gallo offre l’opportunità di scoprire vitigni autoctoni che rappresentano un patrimonio unico nel panorama vitivinicolo mondiale.

Per chi ama la natura, l’Orto Botanico di Palermo è un luogo di straordinaria bellezza, dove è possibile ammirare una vasta varietà di piante e fiori provenienti da tutto il mondo. In conclusione, la Vigna del Gallo “Diego Planeta” e l’Orto Botanico di Palermo rappresentano un esempio perfetto di come la tradizione e l’innovazione possano convivere armoniosamente. Un viaggio in questo luogo speciale offre non solo la possibilità di conoscere meglio la viticoltura siciliana, ma anche di apprezzare la ricchezza culturale e naturale di Palermo. Non perdete l’occasione di esplorare questo angolo di paradiso nel cuore della città, dove la storia e la natura si incontrano in un abbraccio perfetto.

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur