Settimana della cucina italiana nel mondo: 7 giorni dedicati ai sapori del Bel Paese, tra chef e grandi ricette della tradizione

Francesco Garbo  | 11 Nov 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Ormai giunta all‘ottava edizione, dal 13 al 19 novembre 2023 si terrà la Settimana della cucina italiana nel mondo. Consolati, ambasciate e tanti altri gli enti coinvolti in questa settimana che ha come primo scopo la promozione delle nostre eccellenze all’estero. Tanti gli eventi in programma, incontri tra chef e produttori, seminari tutti con un unico scopo, quello di valorizzare la nostra enogastronomia e il nostro settore agroalimentare e farlo conoscere nel mondo. Tutte le operazioni sono coordinate dal Maeci (ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale).

A tavola con la cucina italiana: il benessere con gusto” queste le parole che legano tutte le iniziative di quest’anno accomunate anche al discorso della dieta mediterranea come sano stile di vita. Tra i protagonisti di questa settimana ci sono gli chef che andranno in varie ambasciate nel mondo per cucinare i nostri prodotti e far conoscer le nostre ricette tipiche.

Le dichiarazioni dei ministri

“Per noi l’alimentazione, la cucina e i prodotti rappresentano un fiore all’ occhiello- ha dichiarato il ministro degli affari esteri Antonio TajaniI nostri prodotti sono fondamentali per la nostra crescita economica. L’alimentazione è anche un modello culturale, difendiamo la dieta mediterranea perché è parte della nostra identità e come dicono i medici, dieta mediterranea significa salute. La cucina è quella parte dell’economia che procura benessere, organizzeremo nelle ambasciate la promozione della nostra cucina. Lo stare insieme a tavola è anche un modo per aprirsi, per incontrare anche amici di altre nazionalità.”

“L’Italia è molto piccola ma in un piccolo territorio ha avuto la capacità di fare sintesi tra diverse esperienze anche nell’ambito di produzioni e tipologie di trasformazione, la cucina è il nostro miglior biglietto da visita- spiega il Ministro dell’agricoltura Lollobrigida – La cucina italiana oggi può essere di più di un sostengo alle nostre imprese e di crescita culturale. Pensiamo che grazie alla nostra dieta mediterranea l’Italia, dopo il Giappone, è la nazione più longeva. Può essere un beneficio che vogliamo  mettere a disposizione dell’intero pianeta.”

Al convengo è intervenuto anche il Il Prof. Francesco Cognetti è Specialista in Medicina Interna e Oncologia, che ha spiegato dal punto di vista medico, come la dieta mediterranea sia davvero ineccepibile. “C’è una mole di studi pubblicati su riviste scientifiche internazionali di altissimo livello che dimostrano il benefico della cucina italiana mediterranea. Una cucina che privilegia frutta e verdura di stagione, cereali integrali, quantità di pesce maggiori alla carne. La corretta distribuzione di nutrienti dovrebbero essere di un 55% di carboidrati, un 10% di proteine non solo animali ma anche vegetali e un 25 % di grassi saturi e insaturi”. Per quanto riguarda il consumo del vino, conclude il professore “Un bicchiere di vino a pranzo e uno a cena non creano nessun problema”

In rappresentanza della Federazione Italiana Cuochi ha parlato il noto chef televisivo Alessandro Circiello che ha definito quest’iniziativa “Un momento importante per la promozione del nostro settore. Tanti enti si mobilitano per la promozione della cucina e dei prodotti agroalimentari italiani di qualità nel mondo, naturalmente attraverso la nostra rete di Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura e Uffici ICE all’estero. L’edizione quest’anno assume poi particolare importanza, dopo la presentazione ad opera delle nostre istituzioni di competenza, della richiesta per fare della Cucina Italiana patrimonio immateriale UNESCO.”

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur