Sfinciuni di san Vito

Condividi con:

Ingredienti

gr: 500 farina bianca
gr. 25 lievito di birra
gr. 100 pomodori maturi
gr. 300 carne di vitello tritata
gr. 100 caciocavallo
Pecorino grattugiato
Cipolla
Prezzemolo,
rosmarino,
basilico
Vino bianco
1 uovo
Olio di oliva
Sale e pepe.

Preparazione

In una terrina mescolale 100 grammi di farina con il lievito di birra, diluito in poca acqua tiepida. Fate una palla con la pasta ottenuta, coprite la terrina con un tovagliolo e lansciate lievitare per due ore.
Trascorso questo tempo versate sulla spianatoia la farina rimasta ed incorporate la pasta lievitata, un pizzico di sale e due cucchiaiate di olio di oliva che renderanno più morbido il composto.
Coprite la pasta con un canovaccio e lasciatela lievitare per un’altra ora.
Intanto in una casseruola, in un bicchiere scarso di olio, fate appassire una cipolla di media grossezza tritata con un cucchiaio di prezzemolo e basilico; mettete la carne e due rametti di rosmarino e quando è rosolata aggiungete sale, pepe e tre cucchiaiate di vino bianco. Unite i pomodori sbucciati e passati al setaccio e a fuoco lento, lasciate consumare, a coperto, per circa 30 minuti. Bagnerete con poca acqua calda in caso il fondo restringesse troppo.
Stendete la pasta in due sfoglie spesse, disuguali; con la più grande foderate una teglia unta di olio. Cospargetela con il ragù al quale avrete tolto il rosmarino ed aggiunto il caciocavallo tagliato a dadini e una cucchiaiata di pecorino grattugiato.
Coprite con l’altra parte di sfoglia, chiudendo bene sui bordi e spennellale la superficie con tuorlo d’uovo battuto.
Cuocete in forno caldo per circa 20 minuti e ricordate di lasciare riposare per una decina di minuti prima di servirlo.