Sintesi fa il bis! I ragazzi dello stellato ci hanno raccontato in esclusiva sul nuovo locale

Francesco Garbo  | 18 Set 2023  | Tempo di lettura: 4 minuti
Crediti: i Andrea Di Lorenzo

Dopo aver portato la stella Michelin ai Castelli Romani, non soddisfatti dei risultati ottenuti, i ragazzi di Sintesi hanno aperto il secondo locale, Tinello Bistrot. Siamo nella città dei Papi, a Castel Gandolfo, uno dei borghi più belli d’Italia. Qui Sara, Carla, Matteo e Andrea hanno deciso di aprire un indirizzo dove poter offrire una cucina fatta di piatti fortemente basati su cibi locali e stagionalità. Ecco cosa ci hanno raccontato sul loro nuovo locale.

Perché Tinello? Che connessione c’è con il locale?

Crediti: i Andrea Di Lorenzo

“Il nome Tinello nasce da una ricerca fatta con i proprietari del locale e abbiamo scoperto che anni fa era un tinello, qui producevano il vino. Infatti sotto al locale c’è una grotta. Così abbiamo deciso di riportare il tinello, che ci fa pensare a qualcosa di anni passati, a un qualcosa di attuale. Cucina, comunicazione e grafica sono studiati proprio per renderlo un tinello 2.0”

Come nasce questo secondo locale?

Crediti: i Andrea Di Lorenzo

“Era una cosa che ci sentivamo di fare, ci siamo detti, aspettiamo il momento giusto. L’idea era quella di aprire un locale dove poter andare noi stessi a mangiare il giorno di riposo.” mi racconta Sara, e come darle torto, per un cuoco trovare un posto dove si può uscire soddisfatti, dopo aver mangiato, è impresa ardua.

Crediti: i Andrea Di Lorenzo

Pensare che questo locale per loro è stato amore a prima vista, era qui che i ragazzi volevano aprire Sintesi, ma come sappiamo tutti poi la scelta della location è stata diversa. Ma quando le cose devono andare in una direzione è li che andranno. “Abbiamo trovato questo locale più di tre anni fa, c’era un pub in quel momento. Poi dopo anni le cose ci hanno riportato proprio qui, se segui il flow e non forzi le cose si incastrano e tutto va come deve andare, questa è la nostra filosofia. Così appena abbiamo saputo che il locale era tornato libero ci siamo detti ora o mai più.”

Crediti: i Andrea Di Lorenzo

Con il secondo locale è stato tutto diverso. Prima eravamo solo noi, tre Matteo, Sara ed io, ma adesso la squadra si è allargata. Questo però ci ha fatto sentire più forti, con i nostri collaboratori lavoriamo insieme da anni, sono dei professionisti e la squadra è solida. ” Così era giunto il momento della nuova apertura e grazie “all’aiuto di Andrea (Cingolani, per due anni capo partita da Sintesi) compagno di Carla e collega fidato da tempo, abbiamo deciso che tutte le componenti per aprire un nuovo locale c’erano”

Cosa si mangia

Crediti: i Andrea Di Lorenzo

Il menu non si trova sul sito e molti ci chiedono cosa possono mangiare qui da noi, questo è frutto di una nostra scelta perché i prodotti nel menu cambiano ogni due o tre giorni” mi spiega Sara, che vuole seguire la stagionalità e l‘istinto di un bravo chef, che quando va a fare spesa trae ispirazione dagli ingredienti che ha e nella mente crea una ricetta che poi realizzerà in cucina. Libertà dunque è la parola che descrive meglio questo menu che “è una lista di piatti, non sono divisi in portate. Sicuramente potete trovare salumi e formaggi, un crudo di pesce, il coregone del lago di Nemi, un crudo di carne, ma tutto cambia secondo la disponibilità, secondo il nostro mood e secondo la reperibilità di materie prime che troviamo sul mercato.”

Crediti: i Andrea Di Lorenzo

Nei piatti c’è un’ispirazione asiatica, anche perché Sara ha lavorato in un ristorante asiatico, prova ne è il pancake d’anatra con il cumino. “Il focus del locale è la pasta, fatta rigorosamente in casa con la trafila al bronzo e le farine del mulino Sobrino. Dai fusilli alle tagliatelle fino alla pasta ripiena e poi in futuro arriveranno altre trafile e altri formati”

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur