Spatzle, cosa sapere sugli gnocchi dell’Alto Adige che sono però nati in Baviera

Marianna Di Pilla  | 21 Apr 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Spatzle, gnocchetti dell'Alto Adige

Tutto intorno l’aria frizzante delle Alpi e i profumi avvolgenti della tradizione culinaria bavarese. È proprio in Baviera che vediamo nascere quello che oggi è uno dei piatti più amati e caratteristici anche dell’Alto Adige: gli spatzle.
Gli spatzle sono l’emblema della cucina casalinga e confortante della Baviera, un piatto che porta con sé secoli di storia e di passione per la buona tavola. Originariamente nati come un piatto contadino, gli spatzle si sono lentamente conquistati un posto d’onore sulle tavole di tutta la regione, diventando un vero e proprio simbolo della cultura gastronomica bavarese.

Come sono fatti gli spatzle

Spätzle con speck e formaggio
La base degli spatzle è un impasto semplice ma incredibilmente versatile, composto da uova, farina, sale e acqua. L’arte sta nel preparare un impasto morbido ma consistente, che viene poi lavorato con maestria fino a ottenere la consistenza giusta.
Tradizionalmente gli spatzle vengono fatti a mano, schiacciando l’impasto attraverso uno speciale strumento chiamato Spatzlebrett.  Oggi esistono però anche appositi strumenti che semplificano il processo.
Una volta preparati, gli spatzle vengono cotti in acqua bollente fino a quando non salgono a galla, indicando che sono pronti per essere gustati.

Spatlze, dalla Baviera all’Alto Adige


Questi gnocchetti dall’aspetto irregolare e dalla consistenza morbida e soffice dalla Baviera sono arrivati dritti dritti in Alto Adige. È proprio qui, infatti, che vengono abitualmente preparati gli spatzle, perfetti per assorbire salse gustose.
Serviti come primo con una salsa al formaggio, oppure come contorno di un morbido spezzatino, gli spätzle sono un’alternativa perfetta alla pasta o per chi vuole provare un pezzo di tradizione alto-atesina.

Spatzle, ricetta

Ingredienti

  • 250 g di farina
  • 2 uova
  • 125 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 50 g di burro

Preparazione

  • In una ciotola, setacciare la farina e aggiungere il sale e la noce moscata mescolando bene
  • In un’altra ciotola, sbatti le uova e aggiungi gradualmente il latte, mescolando continuamente.
  • Aggiungere la miscela di farina e continuare a mescolare fino a quando l’impasto diventa omogeneo.
  • Copri l’impasto con un canovaccio e lascialo riposare per circa 30 minuti.
  • Fai bollire abbondante acqua salata in una pentola grande.
  • Prendi un colino a fori larghi e tienilo sopra la pentola. Prendi una parte dell’impasto e, con l’aiuto di una spatola, spingilo attraverso i fori del colino, in modo da far cadere gli spätzle nell’acqua bollente. Continua fino a quando hai usato tutto l’impasto.
  • Come accennato in precedenza, gli spätzle saranno pronti quando verranno a galla. Raccoglili con una schiumarola e scolali bene.
  • In una padella, fai saltare gli spätzle insieme a un po’ di burro finchè non si sarà sciolto.
  • Servire gli spätzle caldi se desideri guarnendo con una spolverata di formaggio grattugiato o erba cipollina fresca.
Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur