Stracadèint, straccadèint, stracadent

Condividi con:

La lavorazione tradizionale avviene manualmente. Si tostano le mandorle e si impastano con farina, miele, e albumi montati a neve, aggiungendo se necessario alcuni cucchiai di latte. Poi si dispongono alcuni mucchietti dell’impasto su una teglia unta di burro e si cuoce al forno per circa mezz’ora.

 

Territorio interessato alla produzione: Provincia di Forlì-Cesena

 

Cenni storici e curiosità
Il Quondamatteo afferma che si facevano un tempo in tutta la Romagna, e specialmente nella zona del faentino. Rassomigliavano ad un altro prodotto romagnolo, i giurgèt.