Tacchino alla neretese

Condividi con:

Descrizione:
Particolarità gastronomica dei comuni di Nereto, Torano Nuovo, Corropoli, Controguerra, Sant’Omero, Ancarano e Colonnella (provincia di Teramo).

Il tacchino, ben pulito e lavato, viene salato dentro e fuori. Lo si pone in un tegame da forno, dopo averlo spalmato accuratamente con un po’ di strutto, insieme ad olio, aglio, rosmarino e vino bianco. Viene quindi messo in forno per due ore e mezza avendo cura di rigirarlo e bagnarlo spesso per farlo rosolare ed insaporire in modo uniforme, aggiungendo vino bianco se il sughetto si ritira troppo. A cottura ultimata viene spezzato e servito ancora caldo con un po’ del sughetto di cottura.

Come contorno si abbinano verze strascinate con aglio e peperoncino soffritti in olio d’oliva.

Fonte: Atlante dei prodotti tradizionali d’Abruzzo – ARSSA Regione Abruzzo, 2004

Video di Gusto