Intagliata, verde o arancione: devi assolutamente scoprire tutte le varianti dell’ortaggio più iconico dell’autunno

Francesco Garbo  | 09 Ott 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Se dici zucca dici autunno. Le migliori ricette autunnali sono a base di zucca, tra risotti e paste ripiene, ma anche secondi a base di zucca. Ma le zucche non sono tutte uguali, ne esistono di diversi tipi e di diverse forme, ogni varietà di zucca ha le sue caratteristiche, cambiano il sapore, la consistenza della polpa e molto altro. Ecco dunque le tipologie di zucche più diffuse e usate.

Zucca Delica

Una zucca molto usata in Sicilia, spesso preferita per la sua polpa compatta e asciutta. Essendo povera di acqua riesce a garantire un successo quasi assicurato su moltissime ricette come ad esempio per gli gnocchi. La buccia di questa zucca è di un verde scuro e la forma è tondeggiante.

Zucca Butternut

Quella più diffusa in Italia è la Butternut variante Violina, questo tipo di zucca è caratterizzata da una forma a pera e una buccia liscia di colore arancione chiaro. Risulta molto semplice da sbucciare. Il nome violina deriva dalla sua forma, una volta aperta in due nel senso verticale ricorda una custodia di un violino. L’aspetto che la caratterizza è la cremosità che la rende ottima per vellutate, minestroni e zuppe.

Zucca marina di Chioggia

Brutta da vedere ma molto buona. L’aspetto esteriore è particolare, il colore della buccia è di un verde intenso e la superficie è molto irregolare. La forma è abbastanza tondeggiante anche se schiacciata ai poli. La zona di produzione è quella del Veneto e come dice il nome, nei terreni vicino al mare. La polpa è molto compatta e dolce e viene spesso utilizzata nella preparazione di gnocchi e tortelli.

Zucca Lunga di Napoli

Una zucca molto grande che può arrivare a pesare anche 20 chili, conosciuta anche come zucca “piena” perché al suo interno ha quasi solo polpa e pochissimo spazio riservato alla cavità che contiene i semi. Questo tipo di zucca si può riconoscere per il suo colore brillante interno e una buccia verde striata. Una zucca molto versatile per il suo sapore delicato.

Zucca Mantovana

Mantova è una terra capace di regalare grandi zucche, qui se ne producono diverse qualità. La zucca mantovana è una varietà antica, poco conveniente per i produttori perché poco redittizia, molto difficile da sbucciare ma con una polpa eccellente, saporitissima e perfetta per la cottura in forno. Potete utilizzare questo tipo di zucca per fare il ripieno di paste fresche o semplicemente cotta in forno con rosmarino, aglio e timo, deliziosa.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur