Toma della Valle Stura

Condividi con:

Materia prima: latte vaccino intero o parzialmente scremato, con aggiunta di latte ovino o caprino. Talvolta solo latte ovino.

Tecnologia di lavorazione: come per la Toma di Balme.

Stagionatura: variabile. É facoltativa.

Caratteristiche del prodotto finito: altezza: cm 5; diametro: cm 10-15;forma: cilindrica; crosta: spessa e di colore giallo intenso o marrone chiaro, se stagionata; pasta: morbida, compatta, colore giallo paglierino o giallo oro.

Area di produzione: Valle Stura (CN).

Calendario di produzione: tutto l’anno.

Note: con puro latte vaccino si produce la cosiddetta Toma del Bot, consumata ad una stagionatura di tre mesi. Dal punto di vista quantitativo, in valle Stura è la più rappresentata (qualche centinaio di quintali annui).

Video di Gusto