Torta Scema

PaesidelGusto  | 10 Gen 2019  | Tempo di lettura: 2 minuti

zona di produzione: Sarzana (La Spezia)

curiosità: La ricetta della torta scema è arrivata ai nostri giorni immutata nella sua composizione. Il nome “torta scema” indica una torta povera, fatta con ingredienti basilari come il riso e la farina, all¿utilizzo di poco sale, e a una metodica di lavorazione molto semplice. La produzione è da sempre locale ed ancora oggi in piccoli laboratori di Sarzana viene preparata nel rispetto della tradizione. Gli anziani ricordano che questa torta, facilmente conservabile per alcuni giorni, era in grado di apportare le necessarie calorie per chi si dedicava alla vita agricola.

caratteristiche: E’ una torta di riso cucinata con ingredienti poveri e per questo detta “scema”. Si presenta rotonda con un diametro di circa 40 cm e viene cotta in una teglia di rame stagnato nel forno a legna. E’ un piatto leggero ma estremamente gustoso.

preparazione: Ingredienti: 250 g riso, 100 g farina, un bicchiere di acqua, due cucchiai di olio di oliva, pan grattato, sale. Preparazione: Portare a bollore un litro di acqua, versarvi il riso con un po¿ di sale e fare cuocere per circa 15 minuti. A cottura ultimata, lasciarlo intiepidire nella sua acqua. Preparare intanto una pastella con la farina, l’acqua, l’olio di oliva e un pizzico di sale. Ungere la teglia con olio di oliva, versarvi la pastella e quindi il riso. Pareggiare bene sino ad ottenere una superficie liscia. Ricoprire con il pane grattato e versare sopra l’olio. Cuocere in forno a 200°C per circa un’ora. La cottura ideale è nel forno a legna, “…con brace ardente, ma quando la legna è già bruciata” (Mario Soldati – “Vapor di Val di Magra”).

Fonte: La vetrina di Agriligurianet.it – Regione Liguria 2006

PaesidelGusto
PaesidelGusto


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur