Tra i 15 piatti più buoni al mondo c’è un piatto italiano, regionale e tipico. Non avresti detto fosse proprio lui

Marianna Di Pilla  | 14 Apr 2024
pappardelle al cinghiale

Non è l’unico piatto italiano che fa la sua comparsa nella top 15 stilata da TasteAtlas e contenente i piatti più buoni del pianeta. Al quarto posto compare infatti la pizza, piatto italiano per eccellenza che tutto il mondo invidia alla cucina del Belpaese.
È però arrivando al 14esimo posto che facciamo la scoperta più interessante. Perché è proprio tra i primi 15 piatti al mondo scelti da TasteAtlas che quasi all’improvviso compaiono le pappardelle al ragù di cinghiale.
Piatto tipico della Toscana e in generale del centro Italia, è ormai esportato ovunque sia in Italia che all’estero. Ed è uno di quei piatti che fa venire il sorriso tanto è ricco, saporito, profumato e morbido.

1 Ricetta delle pappardelle al ragù di cinghiale

Festa dell'olio e del Vino Novello a Vignanello
Dopo aver ottenuto un simile riconoscimento, scopriamo quali sono gli ingredienti e la ricetta per fare delle ottime pappardelle al ragù di cinghiale. Buone come quelle che mangi in trattoria in Toscana, solo che sono fatte in casa.

1.1 Ingredienti

Per 4 persone

  • 500 g di Cinghiale macinato
  • 250 g di pappardelle all’uovo
  • 380 g di passata di pomodoro
  • Sedano
  • Cipolle
  • vino rosso
  • olio extravergine di oliva
  • aglio
  • alloro
  • rosmarino
  • carote
  • sale e pepe q.b.

1.2 Preparazione

  • Tritate il preparato composto da carote, sedano, cipolla, che andrete a versare nella padella. L’aglio potrete lasciarlo intero e aggiungerlo dopo averlo pelato.
  • Fate andare la cottura del soffritto fino alla imbionditura dei suoi ingredienti, quando aggiungerete la carne, l’alloro e il rosmarino.
  • Mescolate adeguatamente e aggiungete il vino rosso che lascerete evaporare.
  • La cottura richiederà almeno tre ore, quindi salate, pepate e fate andare con coperchio a fuoco medio basso.
  • Ci siamo quasi: verso la fine cottura del vostro ragù di cinghiale avviate l’acqua per la bollitura e buttate le vostre pappardelle.
  • Una volta pronte versatele direttamente nella pentola del ragù, lasciatele insaporire nella salsa per un paio di minuti, e potrete finalmente gustarle e farle gustare ai vostri ospiti.

2 La versione in bianco

Per chi non ama le salse rosse esiste una variante “in bianco” con aggiunta di latte. In questo caso non sfumerete con il vino rosso, bensì con il vino bianco. Usate il latte su necessità qualora doveste vedere un’asciugatura eccessiva della carne.

Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur