Trattorie low cost in Umbria: ecco dove mangiare bene senza spendere una fortuna

Francesco Garbo  | 20 Apr 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Impossibile visitare l’Umbria senza rimanerne incantanti. Le colline verdi, i boschi e piccoli borghi in cui sembra di essere tornati nel Medioevo ne fanno una meta perfetta per una gita fuori porta o una vacanza di relax. Non sono da meno poi le specialità enogastronomiche che qui si possono gustare, dai salumi, alla torta al testo ma anche le zuppe di legumi e il pregiato tartufo. Ecco dunque 4 ristoranti dove poter gustare queste specialità senza spendere troppo.

Locanda di nonna Gelsa

Questa locanda si trova lungo la strada che collega Umbertide alla Toscana nella zona dell’Alta valle del Tevere. Nel periodo invernale sarete accolti dal calore sella stufa a legna che vi farà sentire subito a vostro agio, mentre in estate potete mangiare nel giardino esterno. La cucina è tipica umbra, tutto il menu è strutturato su piatti tradizionali come la zuppa di legumi o gli affettati umbri, i primi piatti a base di tartufo e il coniglio all’arrabbiata accompagnato dalla torta al testo. Non da meno anche i dolci fatti in casa che chiudono un pasto difficile da dimenticare. (via Caduti di Pentola 31, Umbertide (PG), sito )

Alla via di mezzo da Giorgione

Noto personaggio televisivo Giorgione offre una cucina semplice ma ricca di gusto. Le verdure sono coltivate da lui nel suo orto, non manca anche la produzione di olio e l’allevamento degli animali. Tutto a km zero insomma. Il ristorante si trova in un antico frantoio risalente al XIV secolo a due passi dal centro di Montefalco in provincia di Perugia. L’attenzione massima qui è posta sui prodotti utilizzati, tutti di altissima qualità. I menu sono fissi e prevedono antipasti misti caldi e freddi, salumi, formaggi e poi bistecche, primi e secondi. Non mancano ottimi vini tra i quali il rinomato Montefalco. (via di S. Chiara da Montefalco 52 ,Montefalco (PG), sito)

L’alchimista

Il ristorante affaccia sulla piazza del Comune, qui è possibile mangiare durante la bella stagione grazie ai tavolini all’aperto. Siamo precisamente a Montefalco e questo ristorante è il luogo ideale per chi ama la cucina semplice fatta di prodotti locali. Fondamentale per l’Alchimista è la stagionalità dei prodotto in primavera è possibile gustare gli strangozzi agli asparagi ad esempio. Ottimo anche il filetto al Sangrantino e la guancia di manzo al vino rosso, piatti questi che rivelano un secondo aspetto fondamentale qui, il vino. La ricerca dell’abbinamento perfetto tra vino e piatto qui è costante, moltissimi i vini locali che qui potete degustare guidati dai ragazzi dell’enoteca. ( Piazza del Comune 14, Montefalco (PG), sito)

La Cantina di Spello

Spello vale di per se la visita. Questo piccolo borgo in provincia di Perugia sorge ai piedi del monte Subasio. Dopo la visita al borgo potete ristorarvi nella Cantina di Spello, qui è possibile mangiare prodotti provenienti dall’azienda agricola della famiglia. Dai formaggi ai salumi l’antipasto perfetto è assicurato. Tra i primi c’è solo l’imbarazzo della scelta tra gnocchi di patate di Colfiorito al tartufo nero, legumi e strangozzi. Ottimo il filetto di chianina dei pascoli della Valnerina e il piccione alla diavola e la fagiolina del Trasimeno. ( via Cavour 2, Spello (PG), sito)

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur