Risale al 1600 ed è il pane più leggero d’Italia: ecco il tesoro scuro dei Castelli Romani

Aurora De Luca  | 13 Gen 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Pane casareccio Genzano IGP

Iniziamo con un’immersione nella tradizione e cultura di Genzano, un pittoresco borgo situato nel cuore dei Castelli Romani, vicino a Roma. Questa località è celebre per il suo “Pane Casareccio di Genzano IGP“, un prodotto che non è solo un alimento, ma un vero e proprio simbolo di identità culturale e storica. Una vera delizia gastronomica, frutto di una tradizione secolare. Nato dall’abilità dei panettieri locali, questo pane si distingue per la sua qualità eccellente e un sapore inconfondibile. La sua produzione avviene esclusivamente nel comune di Genzano, dove il clima e l’ambiente contribuiscono a conferire al pane delle caratteristiche uniche.

Tra Tradizione e Modernità: ecco perché la sua produzione è unica

Pane casareccio Genzano IGP

La produzione del Pane Casareccio di Genzano segue un processo artigianale che si tramanda di generazione in generazione. La base è una miscela di farine di ottima qualità, a cui si aggiungono sale, acqua, cruschello di grano e lievito naturale. Non vi sono additivi chimici o biologici, garantendo così l’autenticità del prodotto. Il processo di lievitazione naturale e la cottura in forni a legna conferiscono al pane una crosta croccante e un interno soffice e aromatico.

Un pane pregiato e premiato

Il Pane Casareccio di Genzano ha ottenuto il riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta) nel 1997, sottolineando l’importanza del legame con il territorio e la qualità del processo produttivo. Questo riconoscimento è un simbolo di garanzia per i consumatori, che possono essere sicuri di acquistare un prodotto autentico e di alta qualità.

Le sue caratteristiche al palato e le proprietà nutritive

Questo pane si presenta in due forme classiche: la pagnotta tonda e il filone. La crosta, di un caratteristico colore scuro e spessore di circa 3 mm, racchiude un interno bianco avorio, soffice e “occhiato”, ovvero caratterizzato da alveoli irregolari. Il profumo ricorda i cereali genuini, mentre il sapore è ricco e sapido, un connubio perfetto tra dolcezza e note aromatiche.

Abbinamenti vinicoli: un viaggio di sapori

Il Pane Casareccio di Genzano si abbina meravigliosamente a vini locali, in particolare quelli dei Castelli Romani. Un calice di Frascati Superiore o di Marino, vini bianchi leggeri e aromatici, esalta il gusto del pane, creando un perfetto equilibrio tra il sapore rustico del pane e la freschezza del vino.

In cucina: ricette creative

zuppa pane casareccio genzano IGP

  1. Bruschetta Classica: Una fetta di Pane Casareccio di Genzano tostata, strofinata con aglio fresco, condita con pomodori maturi, basilico e un filo di olio extravergine di oliva.
  2. Crostini con Pesto e Mozzarella: Fette sottili di pane tostate, spalmate con pesto genovese e coronate con mozzarella di bufala, per un aperitivo ricco di sapori.
  3. Zuppa di Pane e Verdure: Una ricca zuppa di verdure di stagione con pezzi di Pane Casareccio di Genzano, ideale per i giorni più freddi.

Questo pane non è solo un elemento della dieta locale, ma un simbolo di una comunità che valorizza la tradizione e la qualità. Degustare il Pane Casareccio di Genzano significa immergersi in un mondo di sapori autentici e scoprire un pezzo di storia italiana.

Scopri su Paesi del Guasto altri imperdibili Prodotti Tipici!

Aurora De Luca
Aurora De Luca


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur