Valpolicella DOC

Condividi con:

Zona di produzione: i territori dei comuni di Marano, Fumane, Negrar, S. Ambrogio, S. Pietro in Cariano, Dolce’, Verona, S. Martino Bonalbergo, Lavagno, Mezane, Tregnago, Illasi, Colognola ai Colli, Cazzano di Tramigna, Grezzana, Pescantina, Cerro Veronese, S. Mauro di Saline, Montecchia di Crosara, in provincia di Verona.

Vitigni: Corvina veronese (Cruina o Corvina) 40-70%, Rondinella 20-40%, Molinara 5-25%, con eventuali aggiunte di Rossignola, Negrara trentina, Barbera e San-giovese fino ad un massimo del 15%.

Resa massima per ha: 120 qli.

Resa massima di uva in vino: 70%.

Gradazione alcolica minima: 11%, con massimo lo 0,3% da svolgere.

Acidita’ totale minima: 5 per mille.

Estratto secco netto minimo: 18 per mille.

Invecchiamento: nessuno.

Caratteristiche organolettiche: colore rosso rubino di media intensita’ tendente al granato con l’invecchiamento;

Qualificazioni: con un invecchiamento di un anno ed una gradazione alcolica minima del 12%, puo’ portare la qualifica “Superiore”. Se le uve provengono dalla zona di produzione piu’ antica puo’ portare la specificazione “Classico”. Se le uve provengono dalla zona di produzione della Valpantena, puo’ portare la specificazione geografica “Valpantena”.

Abbinamenti : carni alla griglia, pollame e pollame nobile al forno o in casseruola, paste al forno con sughi di carne, formaggi stagionati non troppo piccanti.

Tipologie: Recioto della Valpolicella