Viene dalla Scozia il formaggio più puzzolente al mondo, eppure si mangia e si vende nei negozi

Maddalena  | 11 Apr 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
formaggio fresco fatto in casa

Il panorama gastronomico mondiale è sempre più costellato di prodotti considerati “strani” o “innovativi”. A stupire i nostri palati abituati alla deliziosa (e mai demodè) cucina mediterranea, negli ultimi anni sono state ad esempio le farine di insetto che si prospettano come il futuro della nostra alimentazione. In questo caso invece, dalla tradizione casearia scozzese, nasce il formaggio considerato dal suo stesso creatore “il più puzzolente del mondo”. Prodotto da Rory Stone, della Highland Fine Cheeses, il Minger si è guadagnato il titolo di formaggio più orrendamente odoroso dell’intero globo.

Dove nasce il Minger


forma di formaggio fresco

Il Minger nasce circa 7 anni fa da un lungo percorso di sperimentazione, passione e innovazione della famiglia Stone. Il Minger è un formaggio detto a “crosta lavata”, dalla consistenza morbida e avvolgente, con un retrogusto che ricorda addirittura la menta. Il suo forte odore è dovuto ad un naturale processo di stagionatura che favorisce la scomposizione dei grassi in proteine, rilasciando un’inconfondibile varietà di aromi che vanno a comporre la sua caratteristica “puzza”.

Proprio per questa sua caratteristica, inizialmente il Minger ha faticato a trovare il suo posto nella grande distribuzione, data la sua intensità definita eccessiva, se non addirittura disgustosa. Ma proprio questa sua unicità, è andata alla fine a costituire la sua fortuna, trovando in una nicchia di appassionati, curiosi e sperimentatori alcuni dei suoi più grandi ammiratori. Persino alcuni chef stellati si sono interessati a questo prodotto, portando alla ribalta il Minger come un’icona del cambiamento e dei venti rinnovatori che riguardano le abitudini culinarie dei consumatori.

Esperienze gastronomiche estreme e non solo

formaggio fresco, cremoso
formaggio fresco, cremoso

In questo modo la diffusione del Minger, da una produzione familiare estremamente limitata all’inclusione nei negozi Asda, una catena britannica di supermercati, ci racconta di come ci sia un crescente apprezzamento verso i prodotti culinari di nicchia. Prodotti che incarnano la diversità e la ricchezza delle tradizioni culinarie di tutto il mondo, per una ricerca sempre maggiore di esperienze gastronomiche intense.

Il desiderio tipicamente umano di vivere esperienze forti si riflette nel successo di formaggi come il Minger. La stessa voglia di esplorazione di sapori e aromi intensi caratterizzano la fama ad esempio del nostro Puzzone di Moena o del rinomato Vieux Boulogne francese. Questo interesse è dimostrato anche dalle molte fiere, manifestazioni e concorsi dedicati proprio a celebrare questi formaggi così particolari.

Il Minger: da “brutto anatroccolo” a principe della cultura scozzese

formaggio di consistenza simile al Minger
formaggio a pasta morbida e compatta

Con il Minger che da brutto anatroccolo si è trasformato in cigno diventando uno dei prodotti caseari più ricercati, la Highland Fine Cheeses e l’intera cultura scozzese hanno ottenuto una grande vittoria. Traguardo ottenuto dimostrando come l’innovazione possa andare di pari passo con la tradizione e l’amore per la terra nel creare prodotti qualitativamente eccellenti. Del resto il Minger, con il suo inconfondibile odore e un sapore a dir poco sorprendente, diventa un ambasciatore della Scozia nel mondo, valorizzando il suo legame indissolubile con il territorio d’origine.

In conclusione, un formaggio come il Minger entra nell’immaginario di tutti gli appassionati di cucina come simbolo di coraggio culinario che arriva oltre i confini del gusto. Mentre il Minger continua a conquistare palati e supermercati, ricordiamoci che c’è sempre spazio per il nuovo e per l’insolito, perchè alla fine è proprio di questo che si compone la sinfonia dei sapori del mondo.

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur