È questo il piatto napoleonico delle Marche, fatto da una donna per un generale austriaco

Marianna Di Pilla  | 25 Mar 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Vincisgrassi

I Vincisgrassi sono un piatto tradizionale delle Marche che sicuramente non passerà inosservato sulla tua tavola. Con i suoi strati di pasta all’uovo conditi con ragù di carne, besciamella, funghi e formaggio, è un concentrato di sapori e profumi che ti lascerà a bocca aperta.
Persino il grande regista statunitense Orson Welles ne fu conquistato quando li assaggiò in un ristorante tipico di Ancona nel 1953.

Vincisgrassi, storia in un piatto

Secondo la leggenda la ricetta dei vincisgrassi sarebbe nata alla fine del Settecento per onorare un generale austriaco che aiutò a liberare la città di Ancona dall’esercito napoleonico.
Qualcuno sostiene che la preparazione dei vincisgrassi risalga al periodo delle invasioni napoleoniche, e che il generale francese che invase il territorio marchigiano chiese di preparare un piatto di lasagne alla bolognese. Gli chef locali, pur non conoscendo la ricetta delle lasagne alla bolognese, crearono un piatto simile utilizzando ingredienti tipici della regione.
Altri dicono che la ricetta sia nata dalle mani di una donna del posto che voleva in questo modo ringraziare personalmente il generale liberatore. Tutti sembrano però concordi nel dire che la parola vincisgrassi sarebbe l’italianizzazione del cognome del generale austriaco, Alfred von Windisch-Graetz.

Vincisgrassi, ricetta e ingredienti

Oggi i vincisgrassi sono considerati un piatto tradizionale marchigiano, particolarmente diffuso tra le province di Ancona e Macerata. Un piatto che richiede tempo e cura nella preparazione, ma il risultato è un capolavoro culinario che sicuramente lascerà i tuoi ospiti senza parole.

Ingredienti

  • 500g di lasagne all’uovo
  • 300g di carne di vitello macinata
  • 150g di prosciutto crudo
  • 100g di funghi champignon freschi
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 100g di burro
  • 1 gambo di sedano
  • 1 litro di latte
  • 100g di farina
  • 100g di formaggio Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Noce moscata
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. In una pentola far sciogliere 50g di burro a fuoco basso, quindi aggiungere la farina e mescolare per un minuto.
  2. Aggiungere il latte a filo, mescolando continuamente, fino a quando la besciamella si addensa. Aggiungere noce moscata e sale a piacere.
  3. Lavare e tritare finemente la cipolla, le carote e il sedano.
  4. Tagliare i funghi e il prosciutto crudo a dadini.
  5. In una padella far sciogliere 50g di burro e aggiungere la cipolla, la carota e il sedano tritati finemente.
  6. Far cuocere per alcuni minuti, quindi aggiungere la carne di vitello macinata e i funghi tagliati a dadini. Aggiungere sale e pepe a piacere e far cuocere finché la carne è ben cotta.
  7. Far cuocere qualche minuto la pasta per le lasagne in acqua bollente salata. Scolare al dente e passare sotto l’acqua fredda per fermare la cottura.
  8. In una pirofila da forno, spalmare uno strato di besciamella sul fondo. Aggiungere uno strato di pasta, quindi uno strato di sugo di carne e uno strato di prosciutto crudo tagliato a dadini.
  9. Continuare ad alternare strati di lasagne, sugo di carne e prosciutto fino a riempire la pirofila.
  10. Terminare con uno strato di besciamella e cospargere la superficie con il formaggio Parmigiano Reggiano grattugiato.
  11. Cuocere in un forno preriscaldato a 180°C per circa 30-40 minuti, finché la superficie non sarà dorata e croccante
  12. Sfornare e lasciare raffreddare per qualche minuto prima di servire.
Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur