Arriva a Roma Vini selvaggi 2023: ecco i dettagli

Francesco Garbo  | 08 Mar 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti
Credits: Vini Selvaggi.it

Vini selvaggi è la fiera dei vini nata nel 2019 che da spazio a giovani cantine di tutt’Europa impegnate in un’agricoltura biologica e biodinamica. L’evento si terrà a Roma domenica 12 e lunedì 13 marzo all’Eur a Spazio Novecento dalle 12 alle 22. I produttori sono in totale 100 di cui 80 italiani e 20 di provenienza europea come Spagna, Francia e Germania. La manifestazione non è riservata solo agli operatori del settore ma anche a tutti gli appassionati che vogliono degustare vini diversi dal solito.

L’evento

Lo scopo della fiera è quello di creare un nuovo modo di bere vino rendendo più consapevoli i consumatori portandoli a conoscenza di tutta la filiera agricola del mondo del vino. Pochi conoscono il lavoro dietro a una bottiglia che parte dalla terra, passando per la cantina sino ad arrivare al calice di vino. Un modo di consumare vino ben lontano da quello dettato dalla moda e dalla grande distribuzione che grazie all’intervento della chimica riesce a creare vini sempre uguali e sempre perfetti. La degustazione si svolge nell’ampio salone di Spazio Novecento dalle ore 12:00 fino alle 20:00. Il costo della manifestazione è di 25 euro intero e 15 euro per gli operatori Ho.Re.Ca e comprende il calice e una mappa dei produttori. Prevendite disponibili sul sito Vini Selvaggi.

I produttori

Quello che accomuna tutte le cantine partecipati all’evento è l’impegno costante nel mantenere il vino più naturale possibile, evitando l’intervento chimico nei vari processi della vinificazione, al terreno di produzione alla cantina. L’intento della fiera è quello di far conoscere al grande pubblico queste piccole realtà che avranno l’occasione di far assaggiare i loro prodotti. A dispetto del nome dell’evento non sarà possibile degustare esclusivamente vini ma anche birre a fermentazione spontanea e vari sidri. Per citare alcuni produttori saranno presenti La Via del Colle (Emilia-Romagna),  La Torretta (Lazio), Corte Bravi (Lombardia), Di Salvio (Sicilia) e I Cangianti (Umbria), Andrea Calek (Francia), Bois Moisset (Francia), Lesom Weine (Germania), Pura Vida (Spagna), Vinos Ambiz (Spagna), Ca dell’Odola (Umbria), Posocco (Veneto), Cyclic Beer Farm (Spagna), Francesca Baracco (Sicilia), Francesco Marra (Puglia).

Non solo vino

Nella terrazza di Spazio Novecento saranno presenti molti stand gastronomici come Trapizzino, RitmoAzienda Agridolca Janas e Capriss. Non mancheranno inoltre la musica e la proiezione di film e interviste. Nell’area riservata agli operatori professionali, alla quale si avrà accesso tramite uno speciale pass dedicato, invece sarà possibile intrattenersi con i distributori e gli importatori

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur