Vino in lattina: la nuova tendenza di bere vino che fa storcere il naso ai puristi

Francesco Garbo  | 15 Nov 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Non nel vetro, non nella plastica ma in lattina. Questa la nuova tendenza del mondo del vino che sta spopolando soprattutto tra i consumatori americani. In Italia avrà futuro una proposta del genere? Siamo abituati a vedere le bibite gassate in lattina come anche le birre ma non i vini. Il rapporto dicotomico tra vino e bottiglia di vetro è qualcosa che si perde nella storia, ma sembra che la nuova tendenza voglia rimescolare le carte. Scopriamo quindi perché il vino andrebbe consumato in lattina e per quale motivo questa tendenza stia spopolando.

La nuova tendenza che futuro ha?

Il vino in lattina è una trend in crescita negli USA, un giro di affari che dal 2012 al 2018 è passato dai 2 milioni di dollari ai 50. Ma perché preferire la lattina alla classica bottiglia? Il primo  vantaggio è quello della portabilità e il secondo è quello della praticità di utilizzo. Secondo alcuni sarebbero i Millennials a dettare questa nuova moda. Stando ai dati il mercato di questo vino nel 2017 è cresciuto del 59,5%.  Insomma un mercato da non sottovalutare considerando che secondo la prospettiva di potrebbe arrivare a un volume di affare di 570 milioni di dollari entro 2028.

Il vino in lattina a dire il vero non è una novità inedita, infatti i primi esperimenti in questo senso sono stati fatti già negli anni ’80. C’è anche da dire che la lattina sarebbe sicuramente un risparmio considerato l‘aumento del costo del vetro. In ogni caso in Italia questo fenomeno sembra non essere ancora arrivato o perlomeno non ha raggiunto la massa, probabilmente condizionata da tradizioni radicate nel tempo. Diciamocelo c’è come un certo pregiudizio nei confronti della lattina, come un prodotto di scarsa qualità incompatibile con il vino. In ogni caso ci sono diverse realtà che si stanno lanciando in questo mondo come ad esempio Quartin, una realtà che ha deciso di distribuire una ribolla gialla e un sauvignon blanc, per i vini bianchi e un refosco come rosso.

I vantaggi della lattina

L’uso della lattina al posto del vetro potrebbe essere una scelta ecologica, infatti è stato calcolato che questo farebbe risparmiare 320 tonnellate di packaging ogni anno. Ma non finisce qui, ci sono anche altri vantaggi. In primis il vino in lattina si raffredda molto prima, poi la latta protegge meglio il vino dalla luce e infine la gestione delle forniture è più comoda perché le lattina ha più spazio per la grafica e quindi per i contenuti da riportare in etichetta.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur