Zucca Mantovana Lombardia

Condividi con:

La zucca mantovana, appartenente alla specie botanica Cucurbita maxima e originaria del Sud America, ha trovato ampia diffusione nelle famiglie padane, in particolare lombarde, a partire dal XVIII secolo.

Inizialmente definita la “carne” dei poveri, la zucca mantovana ha saputo affermarsi nei secoli come ingrediente principe di moltissime preparazioni culinarie anche grazie alla polpa soda, compatta e poco fibrosa e ad un gusto dolce e quasi “mandorlato.”

Fra i piatti più conosciuti a base di zucca mantovana si ricordano i tortelli, il risotto, gli gnocchi, le lasagne ma anche le zuppe e le vellutate senza dimenticare le mostarde, le marmellate, le torte e, infine, per chi desidera gustarla tal quale, la zucca al forno.

La zucca mantovana, dal 2004 Prodotto Agroalimentare Tradizionale (PAT), apporta circa 29 Kcal ogni 100 grammi e si rivela un alimento estremamente ricco di virtù benefiche per l’organismo: è povero di zuccheri semplici e ricco di vitamine, (sopratutto A e C) e sali minerali. Inoltre vanta proprietà diuretiche, rinfrescanti e digestive e per questo è molto adatto all’interno di regimi alimentari volti al controllo del peso corporeo.

Video di Gusto